Devida Zanetti Gava - Quale futuro per i giovani?
Devida Zanetti Gava - Quale futuro per i giovani?
  • 1
    Regolamento sezione ospiti
    Il presente contributo è l’opinione personale di chi lo ha redatto e non impegna la linea editoriale di Ticinonews.ch. I contributi vengono pubblicati in ordine di ricezione e la redazione cerca di offrire a tutti la medesima visibilità in homepage. La redazione si riserva la facoltà (non sindacabile) di non pubblicare un contenuto o di rimuoverlo in un secondo tempo. In particolare, non verranno pubblicati testi anonimi, incomprensibili o giudicati lesivi. I contributi sono da inviare a [email protected] con tutti i dati che permettano anche l’eventuale verifica dell’attendibilità.

La notizia è rimbalzata un po’ ovunque sui giornali e nei vari portali online: nel 2020 pare si siano persi 10 mila posti di lavoro in Ticino. Un calo drammatico che però, in contrapposizione, ha visto aumentare i posti occupati dai frontalieri. Una situazione molto preoccupante, ma che non voglio ora analizzare in termini puramente statistici, vorrei solo parlare da mamma di due ragazzi adolescenti e delle preoccupazioni che affiggono me, ma anche tutte le mamme e i papà di ragazzi che si preparano ad affrontare le sfide professionali future. Parlo dunque con il cuore chiedendomi apertamente: cosa stiamo facendo per aiutare i nostri ragazzi?

In questo ultimo anno li abbiamo tenuti segregati in casa, abbiamo ridotto la loro formazione con una didattica a distanza che ha mostrato tutti i suoi limiti, li abbiamo accusati di non rispettare le regole, li abbiamo privati della socializzazione, abbiamo ridotto ai minimi termini le loro possibilità di svago e ora... gli togliamo ogni sicurezza di trovare un posto di apprendistato o un posto di lavoro in Ticino. Alcuni potranno obiettare che non è così drammatico andare oltre Gottardo per trovare lavoro, che fa bene per la maturazione personale, che aiuta nella conoscenza delle lingue. Vero! Ma sarebbe bello se questa fosse una loro scelta, e non un’imposizione dettata da un mercato del lavoro totalmente allo sbando e senza più un minimo controllo da parte della politica!

Mi auguro che questa situazione sia un monito e che ora si possa cominciare a lavorare per trovare soluzioni politiche condivise per porre un freno all’emorragia di posti di lavoro. Questi sforzi dovrebbero provenire da tutti i livelli politici: federali, cantonali ma anche comunali. Proprio a livello comunale, vorrei poter continuare a impegnarmi come fatto finora e spero vivamente di poter contribuire a migliorare questa difficile situazione concretizzando ciò che ho proposto con alcuni colleghi del mio gruppo partitico per la creazione a Monteceneri di uno “sportello del lavoro” (proposta attualmente ferma sulla scrivania del Municipio) che aiuti a mettere in contatto aziende e persone in cerca di un’occupazione, con un occhio di riguardo per i giovani. Tutti gli sforzi politici fatti in questa direzione, non saranno vani: ogni impiego trovato è importante, ogni giovane che riesce a formarsi è fondamentale. Dobbiamo ridare ai nostri giovani la fiducia e la serenità che meritano per affrontare le loro importanti sfide future.

Devida Zanetti Gava
Candidata al Consiglio Comunale e al Municipio di Monteceneri
Lega dei Ticinesi

Ultime Notizie: Ospiti
  • 1