Constantin Cojocariu - Grazie ragazzi!
Redazione
Constantin Cojocariu - Grazie ragazzi!

Non riduciamo la Svizzera al cliché di una squadra modesta e tatticamente disciplinata. La maggior parte dei suoi giocatori hanno fatto la gavetta in Bundesliga. La Svizzera è una squadra con personalità, capace di succhiare la forza dell’avversario e di nutrirsene. Che cosa rimproverare a questi ragazzi che sono arrivati di nuovo ai tempi supplementari e sappiamo come sono andate le cose? Non dobbiamo dimenticare il nostro portierone, Yann Sommer, Lev Jashin del ventunesimo secolo! Anche la Spagna, dopo cento venti minuti si è arresa come d’altronde la Francia, perché hanno incontrato un avversario che per ora almeno, si ammira allo specchio. Vladimir Petkovic ha dominato chiaramente Louis Enrique, il suo omologo sulla panchina spagnola. Calmo, quasi inespressivo, Petkovic ha apportato le migliori modifiche, comunicando continuamente con i giocatori, che arrivavano ai margini del campo. Petkovic è rimasto in piedi per tutta la partita letteralmente e figurativamente. Che bello! Vladimir Petkovic che ha scattato il 78 esimo match alla guida della Nazionale, è diventato, il primatista assoluto dei selezionatori svizzeri, assecondato da Karl Rappan. Ai rigori, noi svizzeri, che difendiamo anche il Vaticano, abbiamo sbagliato questa volta. I tifosi di tutta la Svizzera hanno già perdonato i ragazzi! Forza Svizzera! La nostra storia calcistica non finisce qui. Abbiamo ancora da far vedere al mondo intero chi siamo e cosa sappiamo fare!

Constantin Cojocariu

Chiasso

  • 1