Maruska Ortelli
Autogestiti: tra razzi e sporcizia
©Chiara Zocchetti
©Chiara Zocchetti
un mese fa
Il presente contributo è l’opinione personale di chi lo ha redatto e non impegna la linea editoriale di Ticinonews.ch. I contributi vengono pubblicati in ordine di ricezione. La redazione si riserva la facoltà di non pubblicare un contenuto o di rimuoverlo in un secondo tempo. In particolare, non verranno pubblicati testi anonimi, incomprensibili o giudicati lesivi. I contributi sono da inviare a [email protected] con tutti i dati che permettano anche l’eventuale verifica dell’attendibilità.

Sono stata da sempre molto scettica riguardo la presenza degli autogestiti in Città, soprattutto in un centro economico e sociale come quello di Lugano. I fatti accaduti nella notte tra Natale e Santo Stefano a Molino Nuovo mi hanno lasciato basita. In qualità di Consigliere Comunale di Lugano non ero informata di quello che stava accadendo, trovo questo metodo di mala-comunicazione scorretto da chi siede in Esecutivo. È ora di mettere un punto e usare veramente il pugno duro contro chi fa della parola dialogo solo anarchia. Non va bene. Come da me esposto anche in Gran Consiglio il Cantone deve darsi una mossa e dare risposte concrete a un problema che sta diventando pericoloso anche per i cittadini stessi. Le immagini che ho ricevuto, di fuochi artificiali sparati ad altezza balcone, ne sono la prova. Mi chiedo dunque: dov’era la polizia? Abbiamo a che fare con persone incoscienti: interveniamo prima che ci scappi il ferito o peggio ancora. Sono state molte le testimonianze di cittadini spaventati da queste persone. Come autorità cittadine dobbiamo sederci tutte, e ribadisco tutte insieme per parlare e risolvere la problematica. Bisogna rivedere soprattutto la comunicazione verso l’esterno: è pericoloso mandare messaggi ambigui alla popolazione. Io dico no a questo genere di autogestione (a Zurigo funziona, ed è un esempio positivo) poniamo fine a questi scempi e alle velate minacce da parte di chi non porta niente al nostro cantone, al nostro comune.

Maruska Ortelli, Lega dei Ticinesi

I tag di questo articolo