Le infestazioni da bostrico rimangono elevate
Nel 2020 il coleottero ha infestato in Svizzera oltre 1,4 milioni di metri cubi di abeti rossi
Redazione
Le infestazioni da bostrico rimangono elevate
Foto Shutterstock

Il bostrico non si ferma: nel 2020 il coleottero ha infestato in Svizzera oltre 1,4 milioni di metri cubi di abeti rossi. E i danni potrebbero essere sostanziali anche nel 2021. Stando a una nota dell’Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio (WSL), il volume di abeti rossi infestati che hanno dovuto essere abbattuti, per essere utilizzati come legname di scarto, ha raggiunto la scorsa estate i 795’000 m3.

Quest’ultimo dato rappresenta un calo del 15% rispetto all’estate 2019, ma le stime per l’inverno 2020/21 fanno stato di una crescita a 1,5 milioni di m3, ciò che rappresenta il secondo valore più alto rispetto al picco del 2003.

Aumento anche in Ticino
Secondo i rilevamenti del WSL, sette cantoni hanno segnalato un aumento degli abbattimenti forzati di abeti rossi rispetto al 2019. I Grigioni e Appenzello Esterno sono i cantoni più colpiti, con le quantità di legname compromesso raddoppiate rispetto all’anno precedente. Anche il canton Giura, Basilea Campagna e il Ticino hanno registrato aumenti. Dal 2018, si registra inoltre una crescita costante delle piante infestate dal bostrico che non vengono abbattute.

29mila esemplari censiti
Gli specialisti del WSL, hanno peraltro censito l’anno scorso una media di 29’000 esemplari di bostrico in ognuna della 12’000 trappole distribuite nei siti infestati. Questa cifra rappresenta il valore più alto dall’inizio dei rilevamenti nel 1984. A causa delle persistenti ondate di calore che interessano l’Europa centrale - scrive ancora il WSL - c’è da aspettarsi che in futuro, soprattutto nella regione dell’Altipiano, si svilupperanno tre generazioni di bostrico in un anno, invece di due. Alle altitudini superiori ai 1300 metri, potrebbero inoltre svilupparsi, almeno localmente, due generazioni invece di una. I ripetuti periodi di siccità degli ultimi anni hanno inoltre ridotto la capacità degli abeti rossi di difendersi dagli attacchi del bostrico.

  • 1