Spettacolo
Mengoni a Sanremo come co-conduttore, "pronti a tutto"
© Shutterstock
© Shutterstock
Keystone-ats
9 mesi fa
Il cantante affiancherà Amadeus nella serata del 6 febbraio, la prima del festival di Sanremo.

Il festival di Sanremo 2024 riparte da dove aveva lasciato. Da Amadeus, alla guida della manifestazione per la quinta e ultima volta - almeno per ora e al netto di annunci a sorpresa -, e da Marco Mengoni, che vinse lo scorso febbraio con Due Vite e che ora torna da super ospite e da co-conduttore per la prima serata, il 6 febbraio.

L'annuncio da Fiorello

L'annuncio è arrivato di prima mattina, dallo stesso Ama, affiancato dal cantante. Entrambi ospiti della prima puntata della nuova stagione di Viva Rai2!, il morning show dell'amico Fiorello, al debutto nel nuovo glass al Foro Italico, a Roma, dopo lo "sfratto" da via Asiago (e sia Fiorello sia il glass con tutto il cast sono stati confermati in Riviera a febbraio). I due sono arrivati a bordo di un mezzo elettrico addobbato di fiori e la scritta Sanremo. Boato del pubblico presente, che ha invaso in massa il Lungotevere, e social impazziti. "Siete la coppia dell'anno", ha commentato sornione Fiorello, che mette a segno il primo gol della stagione (e rimanendo nell'ambito calcistico, mette il sigillo anche sulla pace telefonica finalmente raggiunta tra Francesco Totti e Luciano Spalletti che si sono dati appuntamento di persona al Bambino Gesù).

"È tutto inaspettato. A Sanremo bisogna essere pronti a tutto, è come un test di cultura generale", ha commentato al Tg1 Mengoni, poco dopo la sveglia molto mattiniera. Su Instagram i ringraziamenti di rito: "Grazie Ama per l'invito, ci vediamo in Riviera. Grazie Ciuri". Amadeus lo ha voluto spiegando che "Mengoni è un personaggio amatissimo dal pubblico, un cantante che tutti adorano e un ragazzo simpaticissimo".

Mengoni e il Festival

Lui, che il giorno di Natale spegnerà le 35 candeline, dal canto suo ha un rapporto di lunga data con il festival. La prima volta è stata nel 2010: all'indomani della vittoria a X Factor, entra tra i Big con il brano Credimi ancora. Arriva terzo, nell'edizione vinta da Valerio Scanu. Tre anni dopo, con L'Essenziale, torna e non ce n'è per nessuno. Per rivederlo in gara - con vittoria annessa anche tra le cover con una versione gospel di Let it be accompagnato dal Kingdom Choir - bisognerà però aspettare altri 10 anni (Due Vite ha registrato finora 230 milioni di stream audio e video, 4 platini in Italia e 1 platino in Svizzera e oltre 93 milioni di visualizzazioni per il video ufficiale). Ma il palco di Sanremo ha sempre esercitato un fascino sul cantante di Ronciglione che ad ogni chiamata ha risposto con entusiasmo: è stato infatti ospite nel 2014, aprendo la quarta serata dedicata a Luigi Tenco reinterpretando Io che amo solo te di Sergio Endrigo, nel 2019 per festeggiare i 10 anni di carriera, nel 2022 con un medley delle sue canzoni più famose.

Con 14 anni di carriera, 78 dischi di platino, 2.2 miliardi di streaming, 8 album in studio e 10 tour live, Marco Mengoni ha appena concluso il suo tour europeo, per la prima volta nei grandi palazzetti e arene in Europa, con 45mila biglietti venduti.

I tag di questo articolo