Magazine
Lunedì si demolisce la Valascia
Immagine © CdT/Gabriele Putzu
Immagine © CdT/Gabriele Putzu
un mese fa
I nostalgici potranno riunirsi sul piazzale per un ultimo saluto. Il club: “Una scelta dolorosa imposta dalla legge”

Cala definitivamente il sipario sulla Valascia. Lunedì 11 luglio, alle ore 10, inizieranno i lavori di demolizione della storica pista leventinese. Verranno portati a termine prima dell’inizio della nuova stagione

Il momento di voltare pagina
Da settembre l’Ambrì-Piotta sta scrivendo “una nuova pagina della sua incredibile storia nella Gottardo Arena”, si legge in un comunicato della società biancoblù. Purtroppo però “arriva anche il triste momento di voltarne la pagina precedente”. Questa scelta “dolorosa” è imposta dalla legge che subordina alla demolizione l’erogazione del sussidio di delocalizzazione dell’impianto fuori dalla zona di potenziale pericolo di valanghe. Anche la petizione per il salvataggio, che raccolto diverse centinaia di firme, “non ha purtroppo potuto modificare questo destino”.

Cosa cambierà
Il manufatto esterno verrà interamente distrutto, mentre il rifugio della Protezione civile verrà ricoperto di terra rimanendo però agibile (i posti protetti comunali sono invece ormai integrati nella Gottardo Arena). L’intero sedime verrà poi rinaturato e rimesso a prato verde coltivabile, a compensazione della superficie agricola sacrificata sul piano per la costruzione della nuova pista.

L’ultimo saluto
Per chi desidera dare un ultimo saluto alla Valascia, l’appuntamento è per lunedì mattina sul piazzale. “Cercheremo di vivere questo addio con lo spirito giusto di chi non dimentica, ma guarda avanti per affrontare nuove battaglie”.

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata