Arriva l’”app guida” per ciechi e ipovedenti
MyWay Pro consente alle persone non vedenti di trovare più facilmente passaggi pedonali e punti di interesse, ma anche di avventurarsi per sentieri
di MJ
Arriva l’”app guida” per ciechi e ipovedenti
Foto Shutterstock

Trovare passaggi pedonali e seguire sentieri può non essere scontato per un non vedente, specialmente in una zona poco conosciuta. La Federazione svizzera dei ciechi e degli ipovedenti ha quindi sviluppato un’applicazione per facilitargli la vita: si chiama MyWay Pro ed è disponibile su App-Store con un mese di abbonamento gratuito.

Le funzioni
La funzione principale dell’app è l’orientamento verso i punti di interesse, personalizzabili a seconda dell’utente. Basta inserire l’indirizzo di un ristorante, di un museo o dell’ufficio postale e l’app fornisce indicazioni passo per passo per raggiungere la destinazione. Gli utenti inoltre hanno la possibilità di condividere tra loro i tracciati e i luoghi più interessanti, in modo da facilitare ulteriormente la fruizione di passeggiate e percorsi nella natura.

Le novità della versione Pro

La versione Pro rappresenta una versione migliorata di “MyWay Classic”, la versione base sviluppata sempre dalla Federazione. Tra i miglioramenti si registra “un’ottimizzazione della segnalazione sensoriale e acustica”, inoltre lo schermo da adesso mostrerà la cartina della zona, per gli utenti con una capacità visiva residua.

  • 1