Magazine
“Aiutateci a raccontarlo”, l’appello degli attivisti ai media
un anno fa
In occasione degli incontri della preCOP26 gli attivisti di Extinction Rebellion hanno organizzato diverse azioni

“Aiutateci a raccontarlo” dice uno dei cartelli tenuti in mano dagli attivisti di Extinction Rebellion, movimento internazionale che si batte per la giustizia climatica ed ecologica, che questa mattina a Milano hanno ‘occupato’ pacificamente le hall di alcuni media.

L’azione di oggi - spiegano gli attivisti - si colloca all’interno della settimana di mobilitazione in occasione degli incontri della preCOP26, la Conferenza delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici, in cui i delegati di oltre 40 paesi del mondo si incontrano al MiCo center di Milano per confrontarsi informalmente sugli aspetti politici chiave del prossimo summit mondiale sul clima.

Reggendo cartelli con scritto “Codice rosso per l’umanità: il clima è già cambiato”, “I governi parlano e non decidono” e, appunto, “Aiutateci a raccontarlo”, gli attivisti lanciano “una richiesta disperata verso il mondo mediatico italiano” per la creazione di “un discorso pubblico che metta al centro la più grande emergenza che l’umanità si sia mai trovata ad affrontare e portando alla luce le responsabilità politiche e le evidenze scientifiche che ne stanno alla base”. “È necessario che la crisi climatica ed ecologica - è la richiesta degli attivisti - non venga più raccontata come semplice fatto di cronaca, ma diventi la narrazione del nostro presente. La COP26 è l’ultima possibilità che l’umanità ha per evitare il caos climatico. Quello che accadrà questa settimana al Mi.Co. Center è una storia che deve essere raccontata”.

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata