Palo Alto SA: Lab3D
“Acquisizione strategica per noi, innovazione più vicina ai nostri clienti.”
Redazione
Palo Alto SA: Lab3D

Il CEO della società leader culturale nella digital transformation in Ticino ha annunciato oggi la chiusura della procedura di acquisizione della società di 3D Manufacturing.
“Si tratta dell’ennesimo tassello all’interno del piano strategico di riorganizzazione e potenziamento di Palo Alto SA” afferma Emanuele Severoni, “Soprattutto non si tratta solo di aggiungere alla nostra offerta una serie di strumenti hardware come Stampanti e Scanner 3D. Con l’acquisizione di Lab3D, aggiungiamo alla nostra offerta di consulenza per la trasformazione aziendale e Innovazione Aziendale una figura chiave per il nostro mercato: Asanka Withanaarachchi, il titolare della società acquisita, entra a pieno titolo tra le persone chiave di Palo Alto. Laureato in ingegneria informatica in Inghilterra, un master in Interaction Design alla Supsi di Lugano, Asanka negli ultimi anni si è conquistato la reputazione di innovatore attraverso la tecnologia 3D, nata per la manifattura, ma ormai anche vitale per le società che si occupano di servizi come per quelle di assistenza.”

La realtà aumentata (AR), infatti, permette di intervenire sia nella fase di assemblaggio che di assistenza post vendita di macchinari come di servizi collegati. Basta pensare che anche operatori non tecnici, attraverso l’uso di occhiali e visori 3D, possono operare in produzione o in riparazione, o simulare interventi progettuali o manutentivi perfino in ambienti che ancora non esistono.
“È un passo avanti nella nostra strategia di creazione di un polo di consulenza strategica e tecnologica per i nostri clienti attuali e futuri, oltre che per il consolidamento del nostro ruolo di leader culturali nell’agilità delle aziende. Come il nostro nuovo sito paloalto.swiss ben racconta, molte società hanno pensato in questi mesi di emergenza di essere passate allo Smart Working, invitando i propri collaboratori ad operare da casa. In realtà la visione Agile, come la chiamano gli esperti, non nasce dal caso o dall’urgenza, ma dalla volontà di tutelare la sicurezza dei dati, dalla necessità di ridurre i tempi di risposta per soddisfare il mercato, dal rispetto delle normative e dal rispetto per i lavoratori. La Digital Transformation non è unicamente l’acquisizione di Hardware o Software, ma soprattutto la presa di decisioni che riguardano i prossimi anni, non solo le prossime settimane. In questo ultimo decennio Palo Alto ha accompagnato molti clienti svizzeri, da quelli più strutturati a quelli più piccoli, all’adesione a questi modelli. Sappiamo che il nostro processo di crescita, che passa anche dalla prestigiosa acquisizione di Lab3D, ci porterà a servire un numero ancora più grande di nuovi clienti: il processo di cambiamento di molti business era in corso anche prima della pandemia. Ma è importante che le aziende ticinesi non si lascino travolgere dal cambiamento, ma siano nelle condizioni di governarlo. Questa è la missione di Palo Alto: aiutare i clienti a porsi le domande giuste, e fornire loro le soluzioni più produttive e contemporanee” conclude Severoni.

www.lab3d.ch