Infoaziende
«Non sentire più gli applausi è stata una sofferenza»
Stefan Buck, solista della superband pop Hecht non vede l’ora di esibirsi al concerto in live streaming Baloise Session @home il 25 ottobre e di scoprire chi li chiamerà dalla chat.
Stefan Buck, solista della superband pop Hecht non vede l’ora di esibirsi al concerto in live streaming Baloise Session @home il 25 ottobre e di scoprire chi li chiamerà dalla chat.
un anno fa
Le loro esibizioni sono un cult. L’euforia dei fan è potente. Eppure, a causa del coronavirus, gli Hecht non hanno potuto suonare dal vivo per 20 mesi. Il 25 ottobre si esibiranno al concerto in live streaming alla Baloise [email protected] «Siamo impazienti!», svela il solista Stefan Buck. Lunedì 25 ottobre, ore 19.00: concerto in live streaming con gli Hecht

Stefan, l’euforia dei fan ai vostri concerti è incredibile. Come mai? Stefan Buck: In realtà ce lo chiediamo anche noi. Da Lega Regionale siamo passati alla Lega Nazionale A e la gente ci ha accompagnati in questo percorso. Si divertono e ci tengono su un piedistallo. Lo apprezziamo molto.
Per una band energica nei concerti live come gli Hecht, la crisi legata al coronavirus è stata probabilmente un duro colpo. Come l’avete gestita?
All’inizio ci siamo detti: perfetto, ora finalmente facciamo una pausa. Poi però non siamo più saliti su un palco per oltre 20 mesi e l’effetto che ti fa il non ricevere più applausi, non sentire l’energia e non avere feedback è inimmaginabile. Un’artista vive di interazioni, ma non ci sono proprio più state. Questa mancanza è stata una sofferenza per tutti noi.
Cosa avete fatto nel frattempo? Alcuni di noi hanno ricominciato a lavorare per ragioni puramente finanziarie. Inoltre, siamo una band che fa molte prove e quindi siamo stati molto in sala prove e abbiamo registrato un nuovo album.
Tutti voi, oltre alla band, avete un lavoro. Tu sei responsabile vendita nel settore delle fintech. Com’è essere un idolo del pop quando si ha a che fare con partner commerciali?
In Svizzera si è idoli del pop solo in parte. Io ho sempre fatto musica e lavorato, quindi per la maggior parte della gente è molto naturale. Ho un buon team che mi sostiene. Magari è anche interessante lavorare con qualcuno che non conosce solo il suo piccolo settore, ma che ha prospettive più ampie.
Il 25 ottobre vi esibirete al concerto in live streaming. Avete mai fatto qualcosa del genere?
Durante la pandemia, una volta abbiamo suonato un brano in streaming, ma un concerto è tutt’altra cosa. Visto che conosciamo la professionalità della Baloise Session, abbiamo totale fiducia nell’ottima riuscita del concerto. Non vediamo l’ora di esibirci.

Un evento live così, anche se è in streaming, può riportare il pubblico di nuovo ai concerti in sala?
Ogni concerto, ogni livestreaming è messaggero di una vita normale. Anche se al momento molti non hanno voglia di andare ai concerti live, la società ha bisogno di una serata così, con musica che regala spensieratezza e riunisce le persone. Se riusciamo a far passare questo messaggio, siamo a metà dell’opera. ZvE

LO STRAORDINARIO CONCERTO IN LIVE STREAMING BALOISE SESSION @HOME
Baloise Session è uno dei festival musicali più rinomati della Svizzera.
Con il patrocinio dello sponsor di lunga data Basilese Assicurazioni che sostiene la scena musicale svizzera all'insegna del motto «Baloise goes Music», in questo insolito periodo regala una volta al mese a fan e amanti della musica eventi musicali digitali.
La serie di concerti in live streaming Baloise Session @home sarà diffuso su www.facebook.com/BALOISESESSION e www.baloisesession.ch/@home e sarà interattivo grazie a una chat. Lunedì 25 ottobre, ore 19.00: gli Hecht live! Iscriviti subito alla newsletter (www.baloisesession.ch/newsletter) per sapere sempre cosa succede alla Baloise Session!

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata