Dal Gottardo 1882 al Ceneri 2020: ecco la mostra
La Società Funicolare San Salvatore ha inaugurato l’installazione in occasione dell’apertura della galleria di base del Ceneri
Redazione
Dal Gottardo 1882 al Ceneri 2020: ecco la mostra

Dal 2008 la Società Funicolare San Salvatore offre sulla sua vetta un percorso espositivo permanente del manifesto turistico che si snoda sul panoramico cammino che dalla stazione di arrivo porta comodamente fino in cima al monte. Una settimana fa alla presenza dei vertici societari, degli autori e degli invitati è stata inaugurata questa sesta esposizione che rimarrà allestita sino a fine 2021.

Il nuovo tema proposto “Dalla Galleria del San Gottardo 1882 alla Galleria di base del Ceneri 2020” è una delle prime iniziative atte a sottolineare il completamento di Alptransit con la messa in esercizio di Ceneri 2020. Dalla “Via delle genti ad Alptransit” l’epopea di una gigantesca impresa, dei suoi ideatori e artefici. Inaugurando l’esclusiva mostra, il direttore della Funicolare Felice Pellegrini promotore dell’iniziativa che si inserisce nell’ambito delle attività volte a celebrare il 130mo di esercizio del più vecchio impianto di risalita turistico in Ticino, “ha sottolineato l’obiettivo del progetto teso a valorizzare l’offerta di destinazione”.

Gli autori, Adriano Cavadini, già Consigliere Nazionale, Sergio Michels designer e lo storico Fabrizio Viscontini, hanno illustrato il valore di questa esposizione ricca di manifesti e di illustrazioni, anche con documenti inediti, che fornisce un’ampia visione delle più importanti opere del diciannovesimo e del ventunesimo secolo che assicurano la comunicazione tra il Nord e il Sud dell’Europa: le Gallerie del San Gottardo e del Ceneri 2020.

A due riprese, nel 1992 e nel 1998, il popolo svizzero ha infatti dato il via libera a questo progetto da 12 miliardi di franchi che è diventato un simbolo dell’apertura svizzera sul mondo. Alptransit “non è solo una prodezza di precisione e ingegneria ma è anche un capolavoro della democrazia diretta”. La direttrice regionale sud FFS Roberta Cattaneo ha manifestato apprezzamento per questa esclusiva proposta espositiva. Ha inoltre sottolineato “che con la realizzazione della galleria di base del Monte Ceneri ci sarà una nuova mobilità in Ticino”. Prenderà vita la ferrovia di pianura, “un concetto che permetterà di aumentare il traffico regionale interno avvicinando maggiormente il Ticino al resto della Svizzera dando impulsi a economia e turismo”.

  • 1