Estero
Slovacchia, spari sul premier Fico
© Shutterstock
© Shutterstock
Keystone-ats
12 giorni fa
È stato ricoverato in ospedale ed è ora sottoposto a un intervento chirurgico. L'aggressore è stato fermato.

Il premier slovacco Robert Fico è stato ferito a colpi di arma da fuoco subito dopo una riunione di governo a Handlova, vicino Bratislava. Secondo il governo si trova "tra la vita e la morte". Fico sarebbe stato colpito all'addome, al petto e ad un arto da almeno 3-4 colpi d'arma da fuoco e sarebbe stato trasportato in eliambulanza in ospedale. In base alle prime ricostruzioni dei media l'attentatore, il quale si nascondeva tra la folla radunata davanti al centro culturale dove stava parlando il primo ministro, è stato fermato da diversi uomini e dalle forze di sicurezza, e poi consegnato alla polizia.

L'intervento chirurgico

"Oggi Robert Fico è stato vittima di un attentato. Gli hanno sparato più volte ed è attualmente in pericolo di morte. È stato trasportato in elicottero a Banská Bystrica, perché il trasporto a Bratislava richiederebbe troppo tempo a causa della necessità di un intervento urgente. A decidere saranno le prossime ore", si legge in un aggiornamento postato sulla pagina Facebook di Fico e rilanciato dai media slovacchi. Un responsabile del partito Smer del premier ha confermato al "Guardian" che il primo ministro è ora sottoposto a un intervento chirurgico. 

L'attentatore

L'autore del gesto sarebbe un uomo di 71 anni, riferiscono diversi media slovacchi. Secondo il portale Denník N, il sospetto attentatore - arrestato immediatamente dopo gli spari - è nato nel 1953 e ha utilizzato una pistola legalmente posseduta. Per la tv Joj, l'uomo sarebbe originario della cittadina di Levice. Al momento non ci sono conferme ufficiali sull'identità del sospetto attentatore e non si conoscono le possibili motivazioni dell'attacco. 

Le reazioni

Nella sua prima reazione alla sparatoria, la presidente della Slovacchia, Zuzana Caputova, si è detta scioccata dall'attacco "brutale e spietato" a Fico e gli ha augurato una pronta guarigione. Da parte sua la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha scritto su X: "Condanno fermamente il vile attacco al primo ministro Robert Fico. Tali atti di violenza non hanno posto nella nostra società e minano la democrazia, il nostro bene comune più prezioso. I miei pensieri sono rivolti al primo ministro e alla sua famiglia".