Estero
Russia, chiesti oltre 9 anni per la cestista americana
Immagine Shutterstock
Immagine Shutterstock
7 giorni fa
Brittney Griner è stata arrestata lo scorso febbraio per possesso di droga al suo arrivo a Mosca. Ora la Procura chiede 9 anni e mezzo di carcere e una multa di 1 milione di rubli (circa 16mila euro)

In Russia la procura ha chiesto la pena di 9 anni e mezzo di detenzione per “possesso di droga” per la star del basket Usa, Brittney Griner. Considerata una delle migliori giocatrici di basket del mondo, è stata arrestata a febbraio al suo arrivo a Mosca. E’ accusata di possesso di droga dopo che le è stato trovato nel bagaglio dell’olio di cannabis.

Condanna e multa
“Chiedo alla corte di dichiarare Griner colpevole e di condannarla a nove anni e sei mesi in prigione”, oltre al pagamento di una multa di un milione di rubli (16’280 euro), ha dichiarato nella sua requisitoria il procuratore Nikolai Vlasenko.

Possibile scambio prigionieri
Due volte campionessa olimpica con gli Usa, la 31enne cestista americana, si era dichiarata colpevole, affermando però di aver inavvertitamente portato la sostanza in Russia, rifiutando l’accusa di traffico di stupefacenti. La pubblica accusa afferma invece che Griner avesse scientemente nascosto l’olio di cannabis nel suo bagaglio. Nel pieno della guerra in Ucraina e del conflitto che oppone la Russia all’Occidente, la vicenda di Brittney Griner assume contorni geopolitici, nel momento in cui Mosca e Washington dialogano sul possibile scambio di prigionieri: scambio nel quale la campionessa di basket americana potrebbe essere parte. Gli Usa si aspettano il rilascio di Griner e anche di un altro cittadino Usa detenuto in Russia, Paul Whelan.

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata