Il primo caso di Covid un venditore del mercato di Wuhan
La rivista Science mette in discussione la cronologia stabilita finora dall’OMS, secondo cui il primo caso era riconducibile a un contabile che viveva a chilometri di distanza
di Keystone-ATS
Il primo caso di Covid un venditore del mercato di Wuhan
Immagine Shutterstock

Il primo caso di Covid è stato un venditore del mercato degli animali di Wuhan e non un contabile che viveva a chilometri di distanza come stabilito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. A riscrivere la cronologia della pandemia - riporta il New York Times -, è il prestigioso Science, riaccendendo così il dibattito sulle origini della pandemia fra la fuga dal laboratorio di Wuhan al contagio dall’animale all’uomo.

Lo scienziato Michael Worobey, esperto nel tracciare l’evoluzione dei virus alla University of Arizona, ha notato delle discrepanze fra le informazioni pubbliche disponibili ma anche tramite interviste condotte in Cina. Ed è arrivato alla conclusione che i legami del venditore al Huanan Seafood Wholesale Market e i primi pazienti ricoverati suggeriscono che il virus arriva dal mercato.

  • 1