Texas
Donna tenta una strage in chiesa, uccisa da due agenti
© Shutterstock
© Shutterstock
Redazione
20 giorni fa
È successo a Houston, in Texas, nella terza chiesa più grande del Paese. Assieme alla donna era presente un bambino di due anni, rimasto gravemente ferito negli spari.

È entrata in chiesa, con indosso un impermeabile e munita di un fucile. Il tutto con un bambino al suo fianco. È successo ieri pomeriggio in una mega chiesa di Houston in Texas, la Lakewood Church, dove una donna sui 30 anni ha deciso di dare il via a una strage, fortunatamente bloccata sul nascere. Dopo aver intonato un canto di morte, la donna avrebbe iniziato a sparare, ma sul posto erano presenti due agenti fuori servizio che sono riusciti a neutralizzare la minaccia sparandole addosso e uccidendola. Tuttavia, il bambino con lei è rimasto gravemente ferito e ricoverato all'ospedale. I testimoni hanno raccontato di aver sentito diversi colpi di arma da fuoco verso l'ora in cui doveva iniziare la funzione in lingua spagnola, non così frequentata come altre. 

La mega chiesa

La mega chiesa vede entrare regolarmente 45'000 persone alla settimana ed è la terza più grande degli Stati Uniti secondo l'Hartford Institute for Religion Research. È inoltre gestita da un famoso e controverso predicatore, Joel Osteen, i cui sermoni televisivi raggiungono circa 100 Paesi nel mondo.