Estero
A Kremenchuk almeno 2 morti e 20 feriti
2 mesi fa

Almeno due persone sono morte e 20 ferite nell’attacco al centro commerciale di Kremenchuk. Lo afferma Kyrylo Tymoshenko, vice capo dell’ufficio del presidente, stilando un primissimo bilancio del bombardamento russo, come riporta la Bbc. L’attacco ha interessato il centro commerciale Amstor, a 300 metri dalla stazione ferroviaria di Kremenchuk, nella regione di Poltava nell’Ucraina centrale, ha riferito la viceministra degli Esteri di Kiev Emine Dzhaparova, citata dall’Ukrainska Pravda.

Il bombardamento russo - ha scritto su Telegram il presidente ucraino Volodymyr Zelensky - ha colpito “un centro commerciale, dove c’erano più di mille civili. Il centro commerciale è in fiamme, i soccorritori stanno lottando per spegnere l’incendio, il numero delle vittime è impossibile da immaginare”. L’obiettivo non costituiva “nessun pericolo per l’esercito russo” e non aveva “nessun valore strategico”. Insieme al messaggio, Zelensky ha pubblicato un video della struttura in fiamme, avvolta da un’enorme nube di fumo nero, con un mezzo dei vigili del fuoco nei pressi e diverse persone all’esterno.

“L’attacco missilistico contro un centro commerciale in cui c’erano persone a Kremenchuk è un altro crimine di guerra russo. Un crimine contro l’umanità. Un chiaro e cinico atto di terrore contro la popolazione civile. La Russia è uno stato terrorista”, ha scritto su Telegram il governatore della regione di Poltava, Dmytro Lunin, sottolineando che “medici e soccorritori” sono sul posto e si sta cercando di chiarire il bilancio delle vittime.

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata