Economia
Un nuovo Ceo per Credit Suisse
Immagine © CdT/Gabriele Putzu
Immagine © CdT/Gabriele Putzu
16 giorni fa
Ulrich Körner assumerà l’incarico a partire dal primo agosto. Prenderà il posto di Thomas Gottstein

A partire dal 1° agosto, Ulrich Körner sarà il nuovo Group Chief Executive Office di Credit Suisse Group AG. Prenderà il posto di Thomas Gottstein, che si è dimesso. Lo ha annunciato l’istituto bancario in un comunicato.

Il benvenuto del presidente
Axel P. Lehmann, Presidente di Credit Suisse, si è detto “lieto” di dare il benvenuto a Körner come nuovo Group Ceo, per “supervisionare questa revisione strategica globale in un momento cruciale per Credit Suisse”. Con la sua “profonda conoscenza del settore, guiderà la nostra trasformazione strategica e operativa, basandosi sui punti di forza esistenti e accelerando la crescita in aree di business chiave”. Lehmann ha anche ringraziato Gottstein per il suo impegno per oltre due decenni: “ha dato un enorme contributo e ha sempre servito i nostri clienti in Svizzera e oltre con integrità e spirito imprenditoriale. Gli auguro tutto il meglio per i suoi impegni futuri”.

Chi arriva e chi parte
Per il Ceo uscente Thomas Gottstein è stato “un privilegio servire Credit Suisse negli ultimi 23 anni”. Nonostante le sfide degli ultimi due anni, “sono orgoglioso dei risultati conseguiti da quando sono entrato nell'Executive Board”. Nelle ultime settimane, “per considerazioni personali e relative alla salute, e dopo aver discusso con Axel e la mia famiglia, ho concluso che ora è il momento giusto per farmi da parte e aprire la strada alla nuova leadership”. Leadership raccolta, come detto, da Ulrich Körner, che guarda già alle sfide immediate e a quelle future. “Non vedo l'ora di dedicare tutta la mia energia per portare avanti la nostra trasformazione”, ha detto. “Si tratta di un'impresa impegnativa, ma allo stesso tempo rappresenta una grande opportunità per posizionare la banca per un futuro di successo e realizzare il suo pieno potenziale”.

Il profilo
Ulrich Körner è entrato in Credit Suisse il 1° aprile 2021 come Ceo Asset Management. È arrivato da Ubs, dove ha lavorato come membro del consiglio di amministrazione del gruppo per undici anni, di cui sei alla guida della divisione Asset Management. Prima di assumere questo incarico, ha ricoperto il ruolo di Direttore Generale. Dal 2011 ha inoltre diretto la regione Europa, Medio Oriente e Africa per Ubs. Prima ancora è stato dirigente presso Credit Suisse, dove ha ricoperto vari ruoli, tra cui Chief Financial Officer e Chief Operating Officer. Körner ha conseguito un dottorato di ricerca in Economia aziendale presso l'Università di San Gallo (Hsg).

Secondo trimestre in rosso
Nel frattempo, come da previsione, i risultati del secondo trimestre di Credit Suisse sono stati negativi, appesantiti dalle attività di investment banking. Con un fatturato in forte calo, la banca numero due in Svizzera ha registrato una perdita netta di 1,59 miliardi di franchi, rispetto all'utile di 253 milioni di franchi di un anno prima. Rispecchiando il difficile contesto di mercato del secondo trimestre, la divisione Investment Bank ha registrato una perdita ante imposte di 1,11 miliardi. Il risultato del secondo trimestre è stato inoltre influenzato da maggiori accantonamenti per contenziosi e altre posizioni. Il volume d'affari è sceso del 17% a 3,64 miliardi di franchi svizzeri.

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata