Mikron: prevista perdita del 5% prima metà 2020
Nonostante i licenziamenti di maggio, per l’azienda si prospetta una perdita operativa, dovuta al crollo della domanda dell’industria automobilistica
di MJ
Mikron: prevista perdita del 5% prima metà 2020
© Foto CdT/ Chiara Zocchetti

La pandemia ha colpito fortemente un settore già in crisi come quello automobilistico, di conseguenza Mikron si aspetta una riduzione del 5% dei guadagni prima del calcolo di tassi d’interessi e tasse per la prima metà del 2020. Lo ha annunciato oggi un comunicato del Gruppo. Guadagni che erano invece aumentati del 4,8% nella prima metà del 2019. Mikron, che ha una delle sue sedi ad Agno, annuncia che i risultati di metà anno saranno condizionati anche dai costi di ristrutturazione e vendita delle unità di Berlino e Kaunas (in Lituania) che si aggireranno attorno ai 15 milioni di franchi.

La cattiva situazione economica mondiale aveva spinto l’azienda, a maggio, a giustificare il licenziamento di 47 persone proprio nella sede di Agno, con riduzione del grado di impiego per altri 57 dipendenti, tra le proteste dei sindacati. Anche le sedi di Rottweil e Berlino in Germania non erano passate indenni dalla crisi, con il licenziamento di 50 lavoratori nella prima e la chisura in blocco dell’intera unità nella seconda.

  • 1