“Credinvest ha violato gli obblighi”
Stando alla Finma l’istituto ha gravemente violato le disposizioni in materia di riciclaggio di denaro nei rapporti con la clientela venezuelana
Redazione
“Credinvest ha violato gli obblighi”
Foto Shutterstock

La Finma striglia Credinvest, banca con sede a Lugano: stando all’autorità di vigilanza l’istituto ha gravemente violato le disposizioni in materia di riciclaggio di denaro nei rapporti con la clientela venezuelana. Scattano una serie di misure.

Procedimento avviato nel 2018
L’autorità ha avviato un procedimento nei confronti della società nel novembre 2018, ricordano i funzionari bernesi in un comunicato odierno. Sussistevano infatti indizi di comportamenti scorretti in relazione al presunto caso di corruzione concernente l’azienda petrolifera statale venezuelana Petróleos de Venezuela SA (PDVSA).

Dispositivi insufficienti
La Finma ha constatato che il dispositivo di lotta contro il riciclaggio di denaro e la gestione dei rischi di Credinvest erano insufficienti. Tra il 2013 e il 2017 la banca ha violato gli obblighi di diligenza: ha identificato in maniera insufficiente i suoi clienti e aventi diritto economico, ha monitorato in maniera carente le transazioni da essi effettuate e ha documentato i processi in modo lacunoso, comunicando in maniera tardiva i sospetti emersi.

Provvedimenti di Finma
I gendarmi del mercato finanziario elvetico hanno così ordinato vari provvedimenti, che la banca aveva peraltro già iniziato ad attuare. Credinvest deve, fra le altre cose, procedere all’esame di tutte le sue relazioni di private banking in essere, al fine di identificare e limitare in modo adeguato eventuali rischi accresciuti di riciclaggio. Inoltre è tenuta a completare rapidamente l’uscita - già decisa - dal mercato con clientela venezuelana.

Banca non autorizzata ad avviare nuove relazioni d’affari
Per la durata di tre anni o fino all’attuazione di tutti i provvedimenti ordinati, che saranno oggetto di verifica, la banca non è autorizzata ad avviare nuove relazioni d’affari con clienti che comportano un rischio accresciuto, per esempio con persone politicamente esposte.

Riciclaggio: “Uno dei principali rischi”
La Finma ribadisce di considerare il riciclaggio di denaro quale uno dei principali rischi per la piazza finanziaria: il tema viene pertanto considerato prioritario nell’attività di vigilanza. Negli scorsi anni la piazza elvetica è stata fortemente esposta in relazione a vari casi internazionali di corruzione (Petrobras, Odebrecht, 1MDB, Panama Papers, FIFA, PDVSA).

Nel mirino di Finma
Credinvest è specializzata nella gestione patrimoniale, nel private banking e nella negoziazione di prodotti finanziari, sia per la clientela privata che per quella istituzionale. Ha sede legale a Lugano e uffici a Zurigo. Il fatto che fosse nel mirino della Finma era emerso solo la settimana scorsa.

  • 1