Amedeo Sartorio - Sono giovane e sono operaio e voglio dare voce a queste due categorie troppo poco rappresentate
1989 | PC | Giardiniere indipendente | Consigliere comunale (Brione s/Minusio, 2008-18) | Membro del comitato centrale del PC, candidato n.7 al Municipio e n.30 al Consiglio comunale di Locarno per Sinistra Unita
Redazione
Amedeo Sartorio - Sono giovane e sono operaio e voglio dare voce a queste due categorie troppo poco rappresentate

Mi chiamo Amedeo Sartorio, ho 31 anni e sono un giardiniere indipendente. Prima ho fatto il Liceo e tre anni all’università in Scienze Politiche a Losanna.

Sono cresciuto a Brione sopra Minusio, dove sono stato consigliere Comunale per il Partito Comunista dal 2008 al 2018, momento in cui mi sono trasferito a Locarno, centro nevralgico della nostra regione.

Milito nel PC già dal 2005, quando ci chiamavamo ancora Partito del Lavoro, e sono attualmente membro del Comitato Centrale dello stesso.

Sono giovane e sono operaio (precario), ma ho esperienza nella politica comunale, per questo ho deciso di candidarmi, così da dare voce a queste due categorie molto poco rappresentate.

Per me i maggiori problemi a Locarno sono: la povertà diffusa e la mancanza di lavoro, il clima poliziesco e la mancanza di spazi giovanili, i troppi appartamenti lussuosi sfitti e la mancanza di quelli a pigione moderata, le neofite invasive che minacciano la biodiversità, il traffico che attanaglia i quartieri.

Per questo mi batterò contro la speculazione edilizia dilagante, contro gli imprenditori locali che calpestano i contratti collettivi e che sfruttano gli apprendisti, contro l’avanzata delle piante neofite, contro un clima da città-dormitorio, o da città-esclusiva-per-turisti-ricchi.

Per il clima si potrebbe fare molto! Una rete efficiente di piste ciclabili. Una lotta senza quartiere alle neofite invasive. Trasporti pubblici gratuiti per giovani e AVS. Orti urbani. Educazione all’inverdimento di tetti e terrazzi. Divieto di plastica usa e getta negli eventi pubblici. Aiuole di prato fiorito autoctono.

Sono sicuro che a Locarno ci sia la volontà di cambiamento, serve solo restare uniti e fare proposte coraggiose, ridando la parola ai cittadini.

Loading the player...
  • 1