Vicesindacato di Lugano: una poltrona per due
Domani il Municipio deciderà il futuro della Città scegliendo il nuovo vicesindaco. A Ticinonews confronto tra Quadri (Lega) e Badaracco (Plr)
di Teleticino/MMINO
Loading the player...

Giovedì sarà una giornata importante per la Città di Lugano. Non solo il nuovo sindaco di Lugano Michele Foletti firmerà la dichiarazione di fedeltà alle Costituzioni e alle leggi ricevendo le credenziali dal Giudice di pace, ma il Municipio dovrà anche decidere il vicesindacato.

Due visioni della carica
La posizione è molto ambita da Lorenzo Quadri (Lega) e da Roberto Badaracco (Plr), rispettivamente il terzo e il quarto più votati alle ultime comunali. Intervistati da Ticinonews, i due municipali hanno due visioni diverse della carica da vicesindaco. Per Quadri si tratta di “una questione di responsabilità” nei confronti degli elettori, mentre per Badaracco è importante “mettere al primo posto il lavoro di coesione, scegliendo e ripartendo tra i maggiori partiti”. Con Michele Foletti – ha aggiunto Badaracco – “sarà necessario avere un vicesindaco che lo sostenga dal profilo della rappresentanza pubblica”. Questione che non condivide Quadri. “Trovo che sia svilente limitare il vicesindacato a una carica solo di rappresentanza”, ha sottolineato.

Il confronto

  • 1