Ticino
Valle di Muggio, preoccupa la carenza d’acqua
Immagine RescueMedia
Immagine RescueMedia
13 giorni fa
Durante la notte ci sono state delle riaccensioni, ma il rogo è di nuovo sotto controllo, assicura il comandante dei pompieri del Mendrisiotto. Preoccupa però la questione dell’acqua. Tettamanti: “È al limite e bisogna prestare molta attenzione”

Il rogo scoppiato ieri verso le 11:30 sopra Roncapiano, in Valle di Muggio, è “sotto controllo”, ha affermato il comandante dei pompieri del Mendrisiotto Corrado Tettamanti, il quale ha spiegato che “durante la notte il picchetto ha dovuto intervenire a causa di alcune riaccensioni. Da questa mattina alle 6 sono inoltre attivi 25 militi per le opere di bonifica nella parte sinistra del monte, mentre due elicotteri stanno garantendo, attraverso anche la presenza di due grosse vasche portate in quota, che la parte destra del monte rimanga spenta”, ha specificato il comandante.

Critico l’approvvigionamento idrico
La questione dell’acqua resta un punto critico. I pompieri stanno infatti lavorando con il comune di Breggia per far rifornimento idrico, ma vista la situazione da questa mattina è presente anche un fontaniere che monitora gli acquedotti delle frazioni di Muggio perché, ci ha ribadito il comandante Tettamanti: “la situazione dell’acqua è al limite e bisogna prestare molta attenzione”.

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata