Vendemmia
“Sarà una grande annata per il vino rosso”
3 mesi fa
È la previsione del direttore di Ticinowine per la vendemmia 2022 che prenderà il via tra poche settimane. E sull’intesa del prezzo medio dell’uva afferma che “dopo i sacrifici dei viticoltori negli ultimi anni questo è il risultato della mediazione tra le parti”.

Di ieri la notizia dell’intesa sul prezzo d’acquisto dell’uva tra Federviti e commercianti di vino. Accordo che ha determinato -ricordiamo- un prezzo medio di 4.15 CHF/Kg. “I viticoltori negli ultimi anni hanno fatto grandi sacrifici sulla resa massima al m2 e anche sul prezzo”, ha detto ai microfoni di Ticinonews Andrea Conconi, direttore di Ticinowine, “e questo risultato è frutto della mediazioni delle parti”.

Le conseguenze di siccità e canicola

“Il Mendrisiotto è la regione che ha risentito maggiormente il problema della siccità e gli acini sono ancora piccoli, ma la meteo può cambiare e le uve hanno ancora tempo per crescere”, ha spiegato Conconi. “Il Luganese, invece, ha avuto maggiori precipitazioni e il raccolto, per quanto riguarda questa regione, dovrebbe essere normale.”

“Sarà una grande annata”

“Abbiamo avuto un’estate molto calda, una delle più calde dall’inizio delle misurazioni. Questo significa che sarà più un’annata da vini rossi. Ma anche chi ha i vigneti di uve bianche in colline, dove le temperature sono più miti, otterrà ottimi risultati”, ha detto il presidente di Ticinowine. “