Soletta
Scontro fra oltre 500 eritrei, due persone ferite
Keystone-ats
11 giorni fa
La polizia solettese è intervenuta con cannoni ad acqua e gas lacrimogeni per evitare che la situazione degenerasse.

È di due persone leggermente ferite il bilancio dei momenti di tensioni provocati ieri a Gerlafingen (SO) da due gruppi di cittadini eritrei. La polizia solettese è intervenuta con cannoni ad acqua e gas lacrimogeni per evitare che la situazione degenerasse.

Oltre 500 persone coinvolte

Stando a un comunicato diffuso nella tarda serata di ieri dalle forze dell'ordine cantonali, 350 sostenitori del dittatore eritreo Isaias Afewerki erano riuniti in un ristorante del comune per una festa. Armati di pietre, spranghe di ferro e bastoni, circa 180 loro connazionali, critici nei confronti del regime, si sono recati sul posto per disturbare l'evento.

Un'agente colpita da una sasso

La polizia, già presente ancor prima dell'arrivo degli oppositori, è dunque intervenuta impedendo uno scontro diretto. Un'agente, colpita un sasso, è rimasta leggermente ferita, così come una donna eritrea.

Nessun arresto

In totale, all'operazione hanno partecipato 60 poliziotti, provenienti anche dal canton Berna. Diverse persone sono state controllate, ma nessuna è stata arrestata. I sostenitori del regime hanno poi messo fine alla loro manifestazione verso sera.

I precedenti

Le violenze fra eritrei di fazioni politiche diverse non sono rare in Svizzera e in Europa. Lo scorso settembre, una maxi rissa a Opfikon (ZH) aveva ad esempio causato una dozzina di feriti, fra cui alcuni gravi.