Calcio
Balotelli contro la Federazione svizzera: "Questo campionato è vergognoso"
© Shutterstock
© Shutterstock
un mese fa
Mario Balotelli, attaccante del FC Sion, dopo quanto accaduto ieri contro il Basilea punta il dito contro campionato, federazione e tifosi. Tutto in una storia su Instagram.

Dalle polemiche sul campo a quelle sui social. Mario Balotelli, attaccante del Sion, sembra essersi legato al dito quanto successo ieri durante la partita contro il Basilea terminata 0-0. Il giocatore nel primo tempo ha iniziato ad essere preso di mira dal pubblico e nel secondo ha anche risposto ai tifosi presenti mostrando il dito medio. Non solo, su Instagram ha anche criticato l'operato dell'arbitro, 'colpevole' di non aver fischiato un fallo ai danni dell'italiano. "Non so di quale mafia facciate parte ma credetemi, giocatori come me non sono fieri di essere parte di una Lega in cui l'ingiustizia, la corruzione e l'incapacità regnano sovrani", ha scritto rivolgendosi alla Federazione Svizzera.

"Me ne frego di cosa siete abituati a fare. Dovete cambiare"

Riferendosi a quanto successo ieri sul campo (e sugli spalti) Balotelli ha scritto che "il calcio è un lavoro che tutti devono prendere seriamente, compresi gli arbitri. Non posso continuare a mettere a rischio la mia salute sul campo perché gli arbitri non fischiano i falli ai miei danni o non intervengono quando i tifosi mi aggrediscono. Me ne frego di quanto siete abituati a fare, dovete cambiare. Il Mondo deve sapere quanto è vergognoso questo campionato. Ho fatto un errore e pagherò per questo, ma la Federazione pagherà per il suo? Anche i direttori di gara devono rendere conto per i propri sbagli".

I tag di questo articolo