La partita
L'Ambrì-Piotta torna a vincere: Kloten sconfitto 6-2
©Gabriele Putzu
20 giorni fa
I biancoblù interrompono la serie negativa di 8 sconfitte consecutive e s'impongono 6-2 contro il Kloten alla Gottardo Arena.

Ricomincia il campionato anche alla Gottardo Arena. A fare visita ai biancoblù c'è il Kloten, formazione in fiducia pronta a strappare qualche punto in Leventina. Questa sera Luca Cereda diventa ufficialmente l'allenatore più longevo della storia dell'Ambrì-Piotta. 

Primo tempo

Pronti, via e l'Ambrì ha già la possibilità di giocare con l'uomo in più sul ghiaccio. I biancoblù sfruttano l'occasione e si portano in vantaggio con una conclusione perfetta dalla distanza di Tim Heed: 1-0. Dopo il gol che ha sbloccato il risultato gli uomini di Cereda continuano a imporre il loro gioco schiacciando gli aviatori nel loro terzo. Al 6' altra occasione per l'Ambrì-Piotta: Bürgler serve con un retropassaggio McMillan, ma il canadese non riesce a districarsi in mezzo alla retroguardia zurighese. Al 9' i leventinesi vanno nuovamente vicini al raddoppio con una doppia conclusione ravvicinata, ma Metsola dice no. Tra l'11 e il 13' il Kloten si fa vedere per la prima volta dalle parti di Juvonen, le due sortite, però non sono pericolose a tal punto di impensierire l'estremo difensore finnico. Al 16' grossa occasione per gli aviatori con Schreiber che a tu per tu con Juvonen si fa neutralizzare la conclusione dal portiere dell'Ambrì. Sul finire del primo tempo gli uomini di Cereda riescono a sfruttare un altro powerplay: Virtanen scaglia un fendente dalla blu e Kneubuehler devia il disco del 2-0 in porta. Il periodo iniziale si chiude con l'Ambrì sopra di due reti sul Kloten.

Secondo tempo

Nei primi frangenti del periodo centrale l'Ambrì-Piotta ha la possibilità di giocare in superiorità numerica, ma questa volta il powerplay non dà i risultati sperati e computo delle reti rimane invariato. All'8' i biancoblù schiacciano il Kloten nel loro reparto difensivo e dopo qualche minuto di pressing estenuante gli uomini di Cereda trova la via del 3-0. Spacek serve Chlapik nello slot e da pochi passi il ceco non sbaglia. La fase centrale del secondo tempo è stata caratterizzata da diverse penalità e costruzioni di gioco confusionarie che non hanno portato a nulla. Al 15' Zaccheo Dotti si fa scavalcare dal puck e Meyer solo davanti alla gabbia difesa da Juvonen spara fuori dallo specchio. A una manciata di secondo dalla fine del terzo il Kloten accorcia le distanze. Ang decide di fare tutto da solo, prima si fa parare un appoggio da Juvonen, poi aggira tutta la difesa, infine serve un cioccolatino a Ekestahl-Jonsson che sigla il 3-1. Arriva la sirena che mette fine al periodo centrale: il risultato cambia, ma il distacco tra le due compagini rimane invariato: 3-1.

Terzo tempo

I primi minuti dell'ultimo tempo hanno visto diversi ribaltamenti di fronte, ma poche nitide occasioni. Al 5' l'Ambrì allunga nuovamente. Virtanen scaglia una sassata dalla distanza ce batte Metsola: 4-1. Il Kloten non riesce a reagire e i leventinesi possono controllare tranquillamente il possesso del disco. Al 12' è Juvonen a mettersi in mostra con diverse parate sulle conclusioni degli aviatori, forti dell'uomo in più sul ghiaccio. Al 15' i biancoblù mettono a referto il pokerissimo con un'iniziativa di Dario Bürgler che con un tiro non irresistibile, ma preciso batte Metsola: 5-1. Passano pochi secondi e il Kloten trova la rete del 5-2 grazie a Nodari che con una serpentina sguscia tra i difensori leventinesi e sulla conclusione trafigge Juvonen. A pochi secondi dalla fine un parapiglia davanti alla porta di Metsola permette a Kostner di timbrare il 6-2. Arriva l'ultima sirena. L'Ambrì-Piotta interrompe la serie negativa e torna a echeggiare la montanara alla Gottardo Arena. L'Ambrì sconfigge con un perentorio 5-2 il Kloten.

I tag di questo articolo