Maltempo: in Europa 165 vittime
IN AGGIORNAMENTO - La rete di telefonia in Germania è in tilt e molte persone non riescono a raggiungere i parenti, oltre 1’300 i dispersi. Merkel: “Il Governo non vi lascerà soli”. “La catastrofe dipende dal cambiamento climatico”
di Keystone-ATS/MMINO
Maltempo: in Europa 165 vittime
Rhein-Erft-Kreis
Maltempo: in Europa 165 vittime
Foto Twitter
Maltempo: in Europa 165 vittime
Maltempo: in Europa 165 vittime
Maltempo: in Europa 165 vittime
Maltempo: in Europa 165 vittime
Foto Twitter
Maltempo: in Europa 165 vittime
Maltempo: in Europa 165 vittime

In Germania altre 1’300 persone risultano disperse nella circoscrizione di Bad Neuahr-Ahrweiler, nella Renania-Palatinato, colpita dall’alluvione. Lo ha confermato all’Ansa una portavoce dell’amministrazione locale, che ha però subito precisato: “La rete di telefonia mobile è in tilt e dunque molte persone non riescono a raggiungere i propri parenti”.

Almeno 141 vittime
Salgono a 141 le vittime in Germania delle devastanti alluvioni di questi giorni. In totale in Europa i morti per il maltempo sono 165. Lo riferiscono fonti ufficiali. Il bilancio delle vittime si è aggravato dopo che le autorità della Renania-Palatinato, la regione più colpita, hanno annunciato che solo in quell’area i morti sono aumentati a 98 e si contano per ora 670 feriti. Mentre l’ultimo aggiornamento del Nord Reno-Vestfalia parla di 43 vittime e 362 feriti. Sono centinaia le persone che rimangono disperse, facendo temere un bilancio ancora più pesante.

“Il Governo non vi lascerà soli”
“Temo che vedremo la piena portata di questa tragedia solo nei prossimi giorni”, ha detto la cancelliera Angela Merkel da Washington. Il governo “non vi lascerà soli in questo momento difficile e terribile”, ha aggiunto assicurando aiuti per i soccorsi e la ricostruzione. Nella Renania-Palatinato sono al lavoro 15’000 tra militari e soccorritori, mentre gli elicotteri continuano a soccorrere i residenti bloccati sui tetti.

«Il vostro destino ci strappa il cuore dal petto»

Queste le parole del presidente tedesco, Frank-Walter Steinmeier, interpretando lo sgomento generale del Paese per i troppi concittadini che, a questa alluvione dalla portata inedita, non sono sopravvissuti. «A tante persone nella regione non è rimasto altro che la speranza e abbiamo il dovere di non deluderla», ha aggiunto, sollecitando l’intera collettività a essere solidale «nei piccoli come nei grandi gesti».

Nuova frana in Germania trascina case e auto, ancora morti
Una nuova frana in Germania ha trascinato con sé alcune case e auto, provocando la morte di un numero imprecisato di persone a Erftstadt-Blessem, in Vestfalia. Lo scrive la Dpa citando un portavoce di Colonia, che ha affermato “ci sono delle vittime”.

“Nessun dubbio catastrofe dipenda da cambio clima”
“Nessuno può dubitare che questa catastrofe dipenda dal cambiamento climatico”. Lo ha detto il ministro dell’Interno tedesco Horst Seehofer, parlando allo Spiegel. “Un’alluvione con così tante vittime e dispersi io non l’ho mai vissuta prima”. Il ministro ha promesso aiuti per le aree colpite e sollecitato maggiore impulso alle politiche ambientali.

In Belgio 27 morti
Continuano ad aumentare le vittime del maltempo in Belgio. Secondo le ultime informazioni rese note dal quotidiano belga Le Soir il bilancio, a livello nazionale, è di 27 morti. 103 sono invece le persone di cui non si hanno notizia e oltre 41mila persone sono prive di elettricità nel sud del Paese.

  • 1