Violenza domestica, non basta l’allontanamento
Questo il messaggio politico lanciato dall’associazione Armonia, che ha presentato il bilancio 2019: “La legge va modificata”
di teleticino/ls
Violenza domestica, non basta l’allontanamento

Dal rapporto 2019 dell’Associazione Armonia emerge soprattutto un dato: l’anno scorso meno donne hanno chiesto protezione presso casa Armonia, una struttura protetta messa a diposizione dall’associazione per proteggere le donne vittime di violenza domestica. Apparentemente sembra un dato positivo. In realtà nasconde un problema, nella misura in cui le richieste di aiuto giunte in polizia sono invece rimaste le medesime. Teleticino ha incontrato la presidente dell’associazione Armonia Linda Cima Vairora per approfondire questo punto e discutere sulle cifre del 2019.

Loading the player...

L’allontanamento non basta

Secondo l’associazione più partner violenti sono stati allontanati dalle mure domestiche da parte della polizia, mentre le donne sono rimaste a casa. E qui s’innesta una seconda riflessione. Secondo l’associazione l’allontanamento non basta. Questa misura è sicuramente utile, ma occorre una presa a carico del partner violento. In particolare occorre agire a livello legislativo, facendo in modo che il partner violento sia obbligato a seguire un certo numero di incontri per approfondire e capire il suo comportamento. Un approccio che viene applicato già in altri Cantoni.

Loading the player...

Le donne hanno evitato di chiedere aiuto

Per quanto riguarda il periodo del lockdown, l’associazione ha rilevato un’interessante tendenza: “Non abbiamo ricevuto alcuna telefonata, né al consultorio né alla casa” dice Linda Cima Vairora, secondo cui il motivo è legato al contesto particolare. “Tutto era chiuso e per la donna non era il momento di mettere le cose in discussione”. Poi, con la graduale ripresa delle attività, il telefono ha ricominciato a squillare.

Loading the player...
  • 1