Vandali rovinano le piste di Bosco Gurin
Ignoti si sono impossessati di un gatto delle nevi, danneggiando il terreno. La direzione degli impianti di risalita ha sporto denuncia: “Triste e vergognosa trovata”
di ls
Vandali rovinano le piste di Bosco Gurin
Foto Facebook Bosco Gurin

Risveglio difficile questa mattina per gli addetti ai lavori delle piste di Bosco Gurin. Durante la notte ignoti si sono impossessati di un gatto delle nevi che era regolarmente posteggiato all’ex partenza dello scilift in paese e salendo e scendendo con il mezzo fino a Rossboda, mostrando poca dimestichezza con il veicolo, hanno rovinato il lavoro dei “gattisti” professionisti. Risultato? Piste disastrate, con terra sollevata, alberi abattuti, ringhiere e pali stortati e mezzo ammaccato. A denunciare l’accaduto i responsabili degli impianti di risalita sulla pagina ufficiale di Bosco Gurin, dove viene lanciato un appello a chi avesse informazioni in merito o avesse notato “strani movimenti in paese”. Le chiavi del gatto delle nevi, specificano i responsabili, non erano inserite, ma si trovavano in un luogo conosciuto solo dagli addetti ai lavori.

La direzione degli impianti di risalita, che condanna fermamente questo tipo di comportamento, spera che le webcam potranno fornire informazioni utili per risalire ai responsabili di questo distrastro. La Polizia è già sul posto per gli accertamenti del caso. Nel frattempo è stata sporta denuncia contro ignoti.

L’autore dell’atto vandalico identificato “al 99,9%”
Le segnalazioni giunte in giornata ai responsabili degli impianti di risalita avrebbero già aiutato a identificare l’autore dell’atto vandalico. “Abbiamo individuato al 99,9% la persona responsabile di questo ‘furto’”, si legge sulla pagina facebook della località Walser, aggiornata in serata. Si tratterebbe di un ex dipendente, licenziato in tronco una settimana fa per “gravi motivi”, che avrebbe agito sotto l’influsso dell’alcol. La Polizia sta facendo il suo lavoro, “in attesa della confessione”.

  • 1