Ultras vandalizzano treno, “danni a cinque cifre”
I tifosi dello Young Boys hanno devastato il treno speciale mentre rientravano da Lugano. Le FFS: “Danni rari in quest’ordine di grandezza”. Gobbi: “È ora di introdurre il biglietto nominale”
di Lars
Ultras vandalizzano treno, “danni a cinque cifre”

Dopo aver provocato disordini e danni tra le vie di Lugano, gli ultras dello Young Boys hanno anche devastato il treno speciale FFS che li ha riportati a casa. Una foto che mostra il vagone dopo il passaggio dei tifosi ieri sera sta creando parecchia discussione sui social.

Treno devastato
Nell’immagine, postata da un dipendente delle FFS, si vede il convoglio completamente danneggiato: sedili tagliati o imbrattati, rifiuti e liquidi per terra. Ma non è stato l’unico vagone a essere preso di mira dalla tifoseria. “L’intero treno è stato vandalizzato e una parte degli interni è stata rimossa”, ci conferma un portavoce delle FFS. Da qui il commento provocatorio dello stesso dipendente che ha postato la foto su Twitter: “Tifosi di calcio, una categoria di clienti di cui fare volentieri a meno”. Un commento che ha generato una serie di reazioni indignate sui social.

Danni cospicui
I danni sono cospicui e nell’ordine delle cinque cifre, fanno sapere ancora le FFS, che condannano con fermezza questo genere di azioni. “Capita che i treni dei tifosi subiscano danni, ma raramente in quest’ordine di grandezza”, sottolinea l’azienda. Uno dei treni che l’ex regia federale mette a disposizione dei tifosi sarà inoltre “tolto dalla circolazione per poter eseguire le riparazioni necessarie”. La squadra bernese riceverà dunque una fattura salata, ma non è noto se verranno presi altri provveddimenti. Di sicuro questo comportamento sta sollevando un polverone.

Una trasferta movimentata
Già sabato pomeriggio, durante la loro trasferta a Lugano, i tifosi dello Young Boys hanno provocato danni mentre raggiungevano lo stadio di Cornaredo, così come al loro ritorno in stazione. A più riprese i tifosi hanno cercato lo scontro con la Polizia, lanciando oggetti, tra cui un estintore, e sassi verso le forze dell’ordine. A seguito dei disordini un 20enne tifoso della squadra ospite è stato arrestato. Il giovane ha aggredito due agenti della Polizia cantonale, tentando di impossessarsi dei loro cellulari e di un apparecchio fotografico.

Loading the player...

Un bus navetta dalla stazione a Cornaredo?
Per cercare di contenere le tifoserie più scalmanate la capodicastero Sicurezza di Lugano Karin Valenzano Rossi ha suggerito, dalle pagine de laRegione, che si potrebbe prevedere un trasporto ad hoc dalla stazione a Cornaredo. Si tratterebbe di una sorta di bus navetta per impedire che il corteo arrechi disturbo ai cittadini. Il dispositivo di sicurezza è tuttavia di competenza cantonale e di sicuro ha anche un suo costo.

Gobbi: “Introdurre biglietti nominali”
Dal canto suo Norman Gobbi, direttore del DI, suggerisce di introdurre il biglietto nominativo per l’entrata agli stadi. “Quanto combinato da pseudo tifosi dello YB sabato sera a Lugano prima, durante e dopo la partita di calcio deve indurre le federazioni nazionali di calcio e di hockey a impegnarsi a introdurre già dalla stagione 2022-2023 il biglietto nominativo per l’entrata agli stadi”, ha scritto sulla sua pagina Facebook. “Non si può più attendere!”, ha concluso.

  • 1