Truffa milionaria a Lugano
Un hacker informatico si è impossessato dei dati di un cliente di una banca luganese, sottraendogli la cospicua cifra
Redazione

Il cliente di una banca luganese si è visto sottrarre dal proporio conto un milione di franchi. Un pirata informatico, stando quanto riportato ieri dalla Rsi, sarebbe entrato nell'account del cliente che effettuava pagamenti tramite email, sottraendogli la cospicua cifra e trasferendola su di un conto estero anonimo. 

Il Ministero pubblico si sta occupando al momento del caso, ma probabilmente sarà molto difficile risalire all'autore della truffa. Dopo aver prelevato i soldi, l'hacker informatico, che opera verosimilmente dall'Asia, ha fatto perdere le sue tracce. Il cliente dell'istituto di credito ha infatti scoperto solo in seguito l'ammanco del suo conto. 

Gli esperti ricordano che i sistemi di e-banking usati dalle banche sono sicuri, mentre l'email possono essere facilmente rintracciate. Si raccomanda dunque di non usarle per inviare dati sensibili.