Monte Generoso
Torna a brillare il casèl del latt del Caviano
© coop
© coop
Redazione
10 giorni fa
Si è conclusa la ristrutturazione del casello del latte del Caviano, un prezioso frammento di tradizione custodito dal Patriziato di Castel San Pietro, utilizzato in passato per conservare latte e prodotti caseari.

Un prezioso frammento di tradizione riprende vita. Si è concluso negli scorsi giorni il restauro conservativo del casèl dal latt, un casello del latte scavato nella roccia sotto l'alpe di Caviano. Situato a margine del bosco a più di 900 metri di quota sul versante sud del massiccio del Monte Generoso, tra la seconda metà dell’Ottocento e l’inizio del Novecento era utilizzato per conservare il latte e i prodotti caseari. Grazie al sostegno finanziario del comitato del Consiglio regionale di Coop e l'impegno del Patriziato di Castel San Pietro, è stato ristrutturato e svela ai passanti gli splendori della vita contadina di un'epoca passata. "Presenta elementi unici, come sfiatatoi sul fondo del locale e una volta a botte a piode verticali", sottolinea il presidente del Patriziato Dario Frigerio.

Per cosa veniva usato

Il casello del latte era in uso principalmente durante l’estate, quando l’alpe di Caviano veniva caricata con mucche e capre dei patrizi contadini. Gli sfiatatoi sul fondo del locale - che convogliavano l’aria fredda all’interno - e la sorgente d’acqua contribuivano a mantenere le condizioni ideali per conservare il latte prima della trasformazione in burro e altri prodotti caseari. "La ristrutturazione del casèl dal latt è un atto di salvaguardia per la memoria di una pratica cruciale nel periodo tra metà Ottocento e inizio Novecento", sottolinea il comitato regionale della Coop. "La sua riabilitazione, oltre a contribuire alla conservazione del patrimonio, aggiungerà un valore autentico all’esperienza turistica all’alpe di Caviano". Al suo interno, precisa Cristina Calderari, membro del Comitato del Consiglio regionale,sono presenti diverse bontà artigianali da gustare sul bel tavolo in pietra all’esterno del casello".