“Stabilire un dialogo e aderire al CCL Casinò”
Il sindacato OCST hanno incontrato i partecipanti dell’assemblea del personale del Casinò di Lugano. “Non è una mancanza di fiducia nei confronti della Direzione”
Redazione
“Stabilire un dialogo e aderire al CCL Casinò”

Su invito del Sindacato OCST, si è tenuta lunedì 6 settembre 2021, l’Assemblea del personale della Casinò Lugano SA. I partecipanti hanno potuto ricevere informazioni dai sindacalisti Paolo Coppi e Lorenzo Jelmini, che hanno incontrato in due occasioni la direzione della Casinò Lugano SA per affrontare una serie di problematiche.

Considerata la necessità di approfondire le segnalazioni emerse negli ultimi mesi e cercare soluzioni ai problemi sollevati, con la massima trasparenza e senza pregiudizio alcuno, la maggioranza dei partecipanti all’assemblea ha deciso di dare mandato al Sindacato OCST per fare chiarezza in particolare sul clima di lavoro e sulle condizioni contrattuali e salariali.

Inoltre – spiega il Sindacato in una nota – “chiede inoltre di prendere in seria considerazione la possibilità di reintrodurre i dipendenti della Casinò Lugano SA nel Contratto Collettivo di lavoro dei Casinò della Svizzera Italiana innanzitutto come elemento di maggiore trasparenza e di più costruttiva collaborazione con il territorio”. “La volontà di attivare una maggior rappresentanza sindacale non vuole e non deve assolutamente essere vista come una mancanza di fiducia nei confronti della Direzione, bensì il desiderio di poter affrontare puntuali e magari anche delicate problematiche tramite la mediazione”, concludono.

  • 1