“Precetti dal Cantone ma l’IPG non arriva”
I Verdi interrogano il Governo sui ritardi nel versamento delle indennità che gravano su molti indipendenti, con il rischio di un “effetto domino” che potrebbe compromettere la pace sociale
di MJ
“Precetti dal Cantone ma l’IPG non arriva”
Foto © CdT/ Chiara Zocchetti

I Verdi interrogano il Consiglio di Stato sui ripetuti ritardi riportati nel versamento delle IPG ai lavoratori indipendenti, che nel frattempo “ricevono precetti esecutivi dal Servizio contributi della Cassa cantonale di compensazione AVS/AI/IPG, mentre stanno aspettando i contributi IPG Corona per pagare le fatture (anche quelle dell’AVS). Un paradosso”. Ritardi che secondo i firmatari (Nicola Schoenenberger, Samantha Bourgoin, Claudia Crivelli Barella, Cristina Gardenghi, Marco Noi) ormai “sembrano essere prassi consolidata”.

In questa situazione “i ritardi che l’ufficio accumula nell’evadere le pratiche vanno ad aggravare la situazione di persone incolpevoli che da mesi si ritrovano senza uno stipendio. Persone che per mangiare (figurarsi pagare le fatture di beni e servizi che non sono di prima necessità), troppo spesso sono obbligate ad indebitarsi, rischiando così di compromettere a lungo termine la propria stabilità economica”.

I Verdi temeono dunque un effetto domino che impoverisca “anche chi ha un lavoro, ma non vede remunerate le proprie prestazioni a causa dell’impossibilità di pagare da parte dei propri clienti”, con il rischio di aumentare la disuguaglianza e compromettere la pace sociale nel Paese.

Queste le domande che i firmatari pongono al Consiglio di Stato:
1. Quante richieste sono state registrate tra settembre 2020 e marzo 2021?
2. Quante di queste sono state regolarmente evase?
3. Quanti richiedenti (in %) hanno dovuto aspettare più di un mese (a fine mese una persona normalmente paga le fatture) per ottenere una risposta dall’ufficio preposto?
4. Quanti richiedenti (in %) stanno aspettando una risposta per le domande di settembre-ottobre?
5. Quanti richiedenti (in %) stanno aspettando una risposta per le domande di novembre-dicembre?
6. Quanti richiedenti (in %) stanno aspettando una risposta per le domande di gennaio-febbraio?
7. Quanti funzionari (unità tempo pieno) sono preposti per rispondere alle richieste di contributi?
8. Quotidianamente, quante richieste riesce a evadere ogni funzionario (ogni impiego a tempo pieno)?
9. Quanto tempo ci vorrà per recuperare i ritardi, considerando i nuovi accorgimenti informatici, che dovrebbero essere implementati prossimamente?
10. Come è evoluto il numero di precetti esecutivi per gli anni 2015, 16, 17, 18, 19, 20?
11. Quanti precetti esecutivi sono stati emanati durante i primi tre mesi 2021?

  • 1