“Non accogliere i migranti da Moria”
Lorenzo Quadri inoltra un’interpellanza al Consiglio federale per “non incoraggiare l’immigrazione illegale e favorire i passatori”
di MMINO
“Non accogliere i migranti da Moria”
Foto CdT/ Chiara Zocchetti

Il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri non ci sta. Accogliere i migranti dopo il violentissimo incendio che ha distrutto la gran parte del più campo profughi d’Europa non è una scelta ponderabile. E per questo inoltra un’interpellanza al Consiglio federale. “L’incendio ha suscitato la scontata ondata di richieste da una certa parte politica di accogliere in Svizzera un numero più elevato possibile di persone provenienti dall’isola greca”, spiega Quadri.

Secondo il leghista bisognerebbe seguire il “governo austriaco che ha già annunciato che non intende accogliere migranti”. Farlo, prosegue, “equivarrebbe a premiare l’immigrazione illegale e a incoraggiare la distruzione di centri per richiedenti l’asilo”.

Domande al Consiglio federale

1) Il CF ritiene che l’immigrazione clandestina e l’incendio di centri di raccolta posti al di fuori dell’Europa continentale da parte dei migranti stessi al fine di ottenere trasferimenti “verso ovest” vadano incoraggiati?

2) Allo scopo di non incoraggiare l’immigrazione illegale e di non favorire i passatori e nemmeno la distruzione dolosa di centri di raccolta, il Consiglio federale ha intenzione di NON accogliere migranti in arrivo da Moria, seguendo l’esempio dell’Austria?

3) Non ritiene il CF che l’accoglienza di migranti in arrivo dalle isole greche a seguito degli incendi dolosi appiccati dai migranti stessi farebbe passare messaggi sbagliati e pericolosi, incoraggiando gli asilanti a mettersi in pericolo per raggiungere clandestinamente l’Europa occidentale, ciò che rischierebbe di ricreare la situazione disastrosa del “caos asilo” del 2015?

  • 1