Lugano: quasi tutti contro la Bacchica
Un'interrogazione multipartitica chiede di favorire le società cittadine piuttosto che un'associazione privata
Redazione
Lugano: quasi tutti contro la Bacchica
Lugano: quasi tutti contro la Bacchica

Sono ben 29 i consiglieri comunali di Lugano che hanno sottoscritto un'interrogazione multipartitica (primo firmatario Andrea Sanvido, Lega) che ha quale oggetto la Bacchica. 

Il titolo dell'interrogazione è inequivocabile: "La Bacchica non è la Festa d’Autunno."

Gli interroganti chiedono infatti al Municipio di Lugano di intervenire per porre fine alla concorrenza tra le due feste, concorrenza che questo autunno ha lasciato un lungo strascico polemico.

"L’edizione 2016 della Bacchica ha suscitato molte polemiche sia sul suo contenuto poco nostrano, sia da parte delle associazionidella Festa d’Autunno" esordiscono Sanvido e cofirmatari. "In una lettera inviata al Lodevole Municipio da parte delle associazioni viene precisamente spiegato come alla Bacchica non é stato promosso l’artigianato e il costume ticinese ma un vero e proprio miscuglio culturale con rappresentazionie pietanze non autoctone il tutto a scapito del buon nome della nostra città e del nostro territorio."

"La Bacchica inoltre ha luogo due settimane prima della Festa d’Autunno e la vicinanza di questi due eventi crea molta confusione fra i turisti, a tutti noi molto cari, e agli abitanti che rischiano di non riconoscere il vero senso della Festa d’Autunno ovvero la trasmissione delle nostre tradizioni e il sostegno alle associazioni attive sul nostro territorio che, senza scopo di lucro, mandano avanti attività sociali e sportive afavore della popolazione anche grazie agli introiti generati in questo evento" proseguono gli interroganti. "Questa sovrapposizione compromette l’identità della Festa d’Autunno, unica e originale festa per la vendemmia luganese, e ne guasta la riuscita incidendo sul ricavato delle associazioni le quali sono già confrontate con l’aumento dei costi per le infrastrutture da parte della città."

Alla luce di quanto esposto, Sanvido e cofirmatari pongono le seguenti domande al Municipio di Lugano:

"Vista la palese concorrenza fra i due eventi non crede il Lodevole Municipio che sarebbe meglio evitare il ripetersi della Bacchica per favorire le associazioni cittadine presenti alla Festa d’Autunno e quindi tutelare l’immagine della nostra città?"

"La Festa d’Autunno con duro sforzo da parte delle associazioni cittadine ha costruito negli anni una storia profonda nella realtà cittadina garantendo continuità di cultura e tradizioni locali favorendo lo sviluppo del tessuto sociale luganese. Non pensa il Lodevole Municipio che é giunta l’ora di chinarsi su questo importante problema che colpisce il cuore associativo della nostra città e, per colpa di un evento privato e non di Lugano, ne compromette pericolosamente il futuro?"

"Preso atto che la Festa d’Autunno rispecchia la tradizione non é il caso di spostare la Bacchica (come evento a scopo privato) a maggio cosi da non avere in concorrenza le due manifestazioni?"

"Se si perpetuerà la Bacchica e le nostre associazioni cittadine attive alla Festa d’Autunno si trovassero in difficoltà per l’infruttuosità dell’evento causato dalla concorrenza, come intende il Lodevole Municipio tutelare la continuità delle associazioni cittadine e la trasmissione delle nostre tradizioni?"

"Non crede il Lodevole Municipio che bisognerebbe favorire le nostre associazioni cittadine ( senza scopo di lucro ma impegnate a finanziare attività a favore del tessuto sociale luganese) piuttosto che un’associazione privata con il mero obbiettivo di creare utile?"

Seguono le firme di: Andrea Sanvido, Lega dei Ticinesi, Maruska Ortelli, Lega dei Ticinesi, Enea Petrini, Lega dei Ticinesi, Marco Seitz, Lega dei Ticinesi, Gianmaria Bianchetti, Lega dei Ticinesi, Daniele Casalini, Lega dei Ticinesi, Stefano Gilardi, Lega dei Ticinesi, Sara Minoretti, Lega dei Ticinesi, Norman Luraschi, Lega dei Ticinesi, Lukas Bernasconi, Lega dei Ticinesi, Ero Medolago, Lega dei Ticinesi, Nicholas Marioli, Lega dei Ticinesi, Alessia Romano, Lega dei Ticinesi, Marco Bortolin, Lega dei Ticinesi, Andrea Censi, Lega dei Ticinesi, Omar Wicht, Lega dei Ticinesi, Luisa Aliprandi, Lega dei Ticinesi, Luca Cattaneo, PLR, Urs Lüchinger, PLR, Ugo Cancelli, PLR, Martina Caldelari, PLR, Demis Fumasoli, PC, Carlo Zoppi, PS, Giovanni Albertini, PPD, Angelo Petralli, PPD, Anna Beltraminelli, PPD, Lorenzo Beretta-Piccoli, PPD, Tiziano Galeazzi, UDC, Alain Bühler, UDC.