Lombardi il ticinese più influente, male i leghisti
La classifica della Sonntagszeitung premia il senatore PPD. Tre i ticinesi nella 'flop 15'
Redazione
Lombardi il ticinese più influente, male i leghisti
Lombardi il ticinese più influente, male i leghisti

Anche quest'anno il parlamentare più influente sotto la cupola federale resta il presidente del Partito socialista Christian Levrat. Lo indica la classifica biennale stilata dalla Sonntagszeitung, che tiene in considerazione il peso nelle commissioni, le votazioni, i successi politici, il ruolo giocato in seno al partito, la presenza mediatica e la rete extra-parlamentare dei 173 deputati che si ripresenteranno alle federali del prossimo ottobre.

Per il 48enne friburghese è il terzo successo dopo quelli ottenuti nel 2015 e nel 2017. Sul podio con lui vi sono Pirmin Bischof (PPD) e Thomas Aeschi (UDC). Buon quarto posto per il verde Balthasar Glättli, seguito dal presidente del PPD Gerhard Pfister. Il presidente dell'UDC Albert Rösti si ferma invece al decimo posto.

Solo due le donne nelle prime 15 posizioni: la verde liberale Tiana Angelina Moser (sesta) e la verde Lisa Mazzone (13esima). La consigliera nazionale grigionese Magdalena Martullo-Blocher (UDC) si piazza al 32esimo posto, mentre la presidente del PLR Petra Gössi al 18esimo, staccando la già candidata al consiglio federale Isabelle Moret (26esima) e Christa Markwalder (39esima).

La classifica della Sonntagszeitung non regala particolari soddisfazioni al nostro Cantone. Nella Top 15 dei parlamentari più influenti compare infatti il solo Filippo Lombardi (PPD), che sale dal 10° posto di due anni fa al 7° del 2019. Due anni fa la classifica del domenicale zurighese includeva anche l'allora consigliere nazionale Ignazio Cassis (PLR, 9°), eletto in Consiglio federale due mesi più tardi.

Per trovare un altro ticinese bisogna scendere alla 23esima posizione, occupata dalla consigliera nazionale Marina Carobbio Guscetti (PS), in risalita rispetto al 35esimo posto di due anni fa. Più staccati gli altri ticinesi: i consiglieri nazionali Marco Chiesa (UDC) e Marco Romano (PPD) occupano infatti il 121esimo posto, seguiti da Fabio Regazzi (PPD, 125esimo), Giovanni Merlini (PLR, 159esimo), Lorenzo Quadri (lega, 166esimo) e Roberta Pantani (Lega, 169esima)

Per quanto riguarda la Flop 15, ovvero i bassifondi della classifica, il 173° e ultimo posto è occupato dal consigliere nazionale zurighese Bruno Walliser (UDC). Poco sopra, i ticinesi Roberta Pantani, Lorenzo Quadri e Giovanni Merlini, reduce, lo ricordiamo, da una lunga assenza da Berna per gravi motivi di salute.