Locarno-Domodossola, SSIF vuole comprare 4 nuovi treni
Previsto un investimento di oltre 50 milioni di euro per l’acquisto di quattro nuovi treni per la tratta di confine Locarno-Domodossola
di Keystone-ATS
Locarno-Domodossola, SSIF vuole comprare 4 nuovi treni
immagine CdT/Demaldi

Nuovo materiale rotabile in vista per la Vigezzina, la parte italiana della ferrovia Locarno - Domodossola. La Società subalpina di imprese ferroviarie, l'impresa che gestisce la tratta tra il confine e la città ossolana, ha recentemente lanciato una gara d'appalto per l'acquisto di quattro treni.

Un importante investimento
Come indica il bando di gara, datato 5 gennaio, l'investimento previsto è di 50,570 milioni di euro, Iva esclusa. Le offerte dovranno essere presentate entro il 16 febbraio. Come segnalato su alcuni portali specializzati, i treni richiesti nella gara d'appalto (4 composizioni di elettrotreni di 4 veicoli ciascuno) corrispondono ai convogli recentemente ordinati dalle Ferrovie e autolinee regionali ticinesi (Fart), la società che gestisce il lato elvetico della linea. In una nota pubblicata un anno fa, le Fart avevano annunciato l'acquisto di otto treni (di 49 metri e 63 metri di lunghezza) per complessivi 94 milioni di franchi. I convogli saranno costruiti da Stadler Rail.

  • 1