“Le acque svizzere del Verbano sono balneabili”
Lo rileva il Consorzio deputazione acque del Verbano, dopo che negli scorsi giorni in Italia è stata riscontrata la presenza di batteri fecali
di ls
“Le acque svizzere del Verbano sono balneabili”

Le acque sulla sponda occidentale italiana del Lago Maggiore sono state dichiarate non balneabili negli scorsi giorni dopo le forti piogge di fine agosto. I nubifragi hanno infatti causato la fuoriuscita di acque reflue e nei campioni prelevati a inizio settembre da Arpa Piemonte è stata riscontrata la presenza di Escherichia coli e di Enterococchi intestinali al di sopra dei valori limite. Valori che sono poi rientrati negli scorsi giorni.

Sulla sponda svizzera del lago non si sono verificati invece problemi di questo tipo, assicura la delegazione del Consorzio depurazioni acque del Verbano (CDV). “Preso atto di recenti articoli apparsi sulla stampa locale riguardanti i divieti rispettivamente le restrizioni di balneazione disposti per alcuni tratti della sponda occidentale italiana del Lago Maggiore apparentemente a seguito della presenza di batteri fecali, ottenuti i necessari riscontri da parte dei competenti servizi cantonali”, il Consorzio comunica che “nel recente passato ed al momento le acque svizzere del Verbano non presentano situazioni di non conformità e risultano pertanto normalmente balneabili”.

  • 1