Comunali 2024
Irregolarità di voto ad Arbedo-Castione, il Municipio sporge denuncia contro ignoti
©Chiara Zocchetti
©Chiara Zocchetti
Redazione
3 mesi fa
L'esecutivo comunale ha sporto denuncia per i reati ipotizzati di frode elettorale, incetta di voti e violazione del segreto di voto.

Si aggiunge un nuovo capitolo nel caso delle irregolarità di voto registrate ad Arbedo-Castione il 14 aprile scorso, il giorno delle elezioni comunali. Il Municipio, spiega il Comune in una nota, "una volta ricevuta da parte dell’Ufficio cantonale di accertamento in data 19 aprile la decisione formale e le relative motivazioni dell’annullamento delle elezioni comunali, ritenendosi assolutamente estraneo alle attività che hanno condotto a tale annullamento messe in opera da ignoti estranei all’amministrazione comunale, considerati i costi e le spese sostenute per la votazione, ha deciso di indirizzare al Ministero Pubblico una denuncia penale contro ignoti per i reati ipotizzati di frode elettorale, incetta di voti e violazione del segreto del voto".

L'inchiesta già aperta

Ricordiamo che domenica 14 aprile l'Ufficio cantonale di accertamento ha constatato le anomalie durante le procedure di spoglio e ha deciso di annullare l'elezione del Municipio e del Consiglio comunale, inoltrando anche una segnalazione al Ministero pubblico. Le irregolarità delle schede elettorali sono oggetto di un'inchiesta penale, in mano al procuratore generale sostituto Andrea Balerna e le ipotesi di reato promosse nell'incarto sono di rode elettorale e incetta di voti. L'Esecutivo e il Legislativo restano dunque in carica e presumibilmente si tornerà alle urne in novembre, mentre nel frattempo si attende la decisione dell'Ufficio di accertamento.    

Cosa è successo

Come si legge sul foglio ufficiale, le verifiche svolte dall'Ufficio cantonale di accertamento hanno permesso di constatare che effettivamente 48 schede per l’elezione dell’Esecutivo comunale, tutte giunte per corrispondenza, presentavano la cancellatura mediante "tipp-ex" del voto di lista originario. Di queste, 26 sono state cancellate dalla lista "Lega dei Ticinesi-UDC-AC Viva", 7 da "Unità di sinistra e Indipendenti USI", 5 da "Il Centro Arbedo-Castione", 4 dalla scheda senza intestazione, 3 da "PLR Castione" e una da "N.O.I. Indipendenti". Inoltre, su di una lista è stata cancellata la crocetta sulla lista "Lega dei Ticinesi-UDCAC Viva", che tuttavia è stata apposta nuovamente sopra il "tipp-ex" assieme ad altre due su altre liste. Infine, su una scheda è stato cancellato unicamente il nome di un candidato della lista "Lega dei Ticinesi-UDC-AC Viva".  

I tag di questo articolo