Insulti razzisti e violenza alla fermata
L’episodio, riferito da laRegione, è avvenuto intorno alle 13 a Bellinzona. Vittima una donna dai tratti orientali
Redazione
Insulti razzisti e violenza alla fermata
Immagine CdT/Zocchetti

È un brutto episodio di razzismo quello di cui è rimasta vittima una donna dai tratti asiatici a una fermata del bus di Bellinzona, oggi pomeriggio intorno alle 13. A darne notizia è laRegione.

Prima gli insulti, poi un calcio al petto
La signora si stava avvicinando alla fermata, quando è stata aggredita con insulti pesanti riferiti alla sua origine da un’altra donna che aspettava il bus. Dopo avere attaccato verbalmente la signora, l’aggreditrice le ha sferrato un calcio al petto. La vittima è caduta all’indietro, picchiando la testa sull’asfalto. L’autrice della violenza è poi salita sull’autobus, giunto nel frattempo.

Trasportata in ospedale
Chiamata dai passanti, l’ambulanza ha trasportato la donna in ospedale. La signora non ha perso conoscenza, ma le sue condizioni di salute restano ignote.

Autrice fermata dalla Polizia
Contattata dal quotidiano bellinzonese, la Polizia ha fatto sapere che la donna sospettata dell’aggressione è stata fermata e che accertamenti sono in corso.

  • 1