Ticino
Harry Herber ci riprova
Il 77enne di Lugano si candida per il Consiglio Nazionale: "Ogni piccolo partito dovrebbe proporre le proprie idee"
La Redazione
Harry Herber ci riprova
Harry Herber ci riprova

Non si può certo dire che gli manca la determinazione. Harry Herber, giardiniere 77enne di Lugano, ha deciso di candidarsi per il Consiglio nazionale con la stessa lista con cui si è presentato alle scorse elezioni cantonali, "Bello Sognare". 

"In occasione del rinnovo delle Camere federali ogni piccolo partito dovrebbe proporre delle idee o suggestioni per risolvere alcuni problemi dei cittadini e della Confederazione" sottolinea Herber, che formula alcune proposte da sottoporre a Berna: l'uscita della Svizzera dall'ONU; aumento di 6 mesi per tutti dell'impegno lavorativo per godere del contributo AVS; acquisto da parte della Confederazione di Villa Favorita e di tutto il suo complesso (come "risarcimento" storico per il lungo tempo in cui il Ticino fu baliaggio dei 12 cantoni d'oltralpe); porre attenzione al clima, partendo dai piccoli gesti (riciclo, raccolta differenziata dei rifiuti, evitare gli sprechi, utilizzo equilibrato di acqua, elettricità e macchinari a motori). 

Già nel 2017, ricordiamo, Herber si era candidato per il Consiglio federale, mentre l'anno scorso si era presentato alle cantonali.