Davos, arrivati i primi militari per il WEF
Come ogni anno l’esercito fornirà il proprio supporto per garantire la sicurezza all’evento internazionale, che quest’anno si terrà dal 22 al 26 maggio. In totale saranno impiegato 5’000 militari
di Lars
Davos, arrivati i primi militari per il WEF
Immagine Esercito Svizzero

È iniziato l’impiego dell’esercito nel Canton Grigioni per il World Economic Forum 2022 a Davos, che si terrà dal 22 al 26 maggio. I primi militari stanno partecipando all’allestimento del dispositivo di sicurezza. In totale verranno impiegati 5000 militari dal 20 al 30 maggio, un limite fissato dal Parlamento federale.

I compiti

La maggior parte dei militi proteggerà le infrastrutture e fornirà prestazioni negli ambiti delle Forze aeree, della logistica e dell’aiuto alla condotta, si legge nella nota diramata dall’Aggruppamento Difesa. Nel servizio d’appoggio i militari sono autorizzati ad applicare misure coercitive di polizia per l’adempimento dei rispettivi compiti e verranno preparati e certificati in tal senso nel corso delle prossime settimane.

La sicurezza dello spazio aereo

Per quanto riguarda la sicurezza nello spazio aereo – un compito della Confederazione – la responsabilità spetta alle Forze aeree, che garantiranno il servizio di polizia aerea, effettueranno voli di sorveglianza e trasporti aerei di persone protette in virtù del diritto internazionale su incarico della Confederazione. Con i jet da combattimento armati in servizio di pattugliamento permanente durante il periodo della conferenza, la difesa terra-aria, radar supplementari, il rafforzamento della sorveglianza dello spazio aereo e il servizio di polizia aerea (24 ore su 24 in tutta la Svizzera) verrà garantita la sicurezza nello spazio aereo

Spazio aereo limitato sopra Davos

Le limitazioni dello spazio aereo sopra Davos saranno in vigore venerdì 20 maggio 2022, dalle ore 10.00 alle 17.00, e da domenica 22 maggio 2022, dalle ore 08.00, fino al più tardi a giovedì 26 maggio, alle ore 17.00. I decolli e gli atterraggi presso gli aerodromi regionali e gli eliporti verranno disciplinati secondo regole e procedure particolari elaborate dalle Forze aeree in collaborazione con l’Ufficio federale dell’aviazione civile (UFAC). Tutti i voli saranno soggetti ad autorizzazione. L’accreditamento dei piloti e degli aeromobili costituisce il presupposto per tale autorizzazione.

Numero di visitatori limitato

Anche quest’anno un limitato numero di visitatori del WEF potrà atterrare direttamente a Dübendorf. Presso l’aerodromo militare di Dübendorf verranno pertanto eseguiti controlli di persone ed effettuate procedure doganali secondo le direttive di Schengen.

  • 1