Casa anziani Sementina: parte l’indagine
È stata aperta un’inchiesta amministrativa ma nessuna giustizia sommaria per i decessi presso la struttura bellinzonese. Branda risponde a tono alla richiesta dell’MPS di sospensione del direttore e del Municipale
Redazione
Casa anziani Sementina: parte l’indagine

Nessuna sospensione preventiva per il direttore della case anziani di Bellinzona Silvano Morisoli e per il capodicastero servizi sociali Giorgio Soldini. Il Municipio della capitale – riferisce La Regione - ha risposto picche alla richiesta dell’MPS dopo le 21 morti per Covid nella struttura di Sementina. “Non sarebbe il caso di percorrere la strada della sospensione come accaduto per i sorpassi di spese nelle opere pubbliche?” Chiedevano gli interpellanti.

“Nessuna giustizia sommaria senza riscontri chiari”, ha replicato durante il Consiglio Comunale di ieri sera il sindaco Mario Branda. “Non possono e non devono bastare affermazioni anonime di collaboratori o familiari degli ospiti deceduti che parlano di colpe e incompetenze alla base di quanto accaduto. Servono riscontri chiari”. Per non lasciare tuttavia nulla al caso il Municipio ha deciso di aprire un’inchiesta amministrativa per far luce sull’accaduto.

Gli esiti saranno poi messi a disposizione delle autorità. “Collaboreremo volentieri con il medico cantonale e la commissione della vigilanza sanitaria” ha spiegato ancora il sindaco.

  • 1