Alle 16 l’ora del giudizio
Si avvicina la sentenza a carico del 21enne che nel maggio del 2018 intendeva compiere una strage alla Commercio di Bellinzona. Il giovane, reo confesso, è accusato di atti preparatori di assassinio plurimo
di Francesco Pellegrinelli
Alle 16 l’ora del giudizio

Per l’accusa – che ha chiesto una pena sospesa di 7 anni e mezzo a beneficio di un trattamento psichiatrico stazionario - si è evitato la strage solo grazie alla segnalazione di una compagna e grazie al lavoro d’intellecence della polizia.

Per la difesa, invece, il ragazzo voleva essere fermato. “Nonostante l’imputato abbia ammesso il suo piano di morte, il passaggio all’atto era tutt’altro che scontato”. La difesa – sostenuta dall’avvocato Luigi Mattei - ha chiesto una sensibile riduzione della pena, senza apporsi alla misura del trattamento stazionario proposta dal procuratore pubblico capo Arturo Garzoni.

La sentenza sarà pronunciata alle 16 dalla Corte delle Assise criminali presieduta dal giudice Mauro Ermani.

  • 1