Oltre 15mila euro di merce non dichiarata
Due donne avevano in auto scarpe e accessori di una nota griffe di moda non dichiarati ai fini doganali. Tra queste 61 cinture, 15 borse e 146 paia di scarpe
Redazione
Oltre 15mila euro di merce non dichiarata

Nelle scorse ore, nell’ambito delle attività di controllo presso il valico autostradale di Brogeda, i funzionari della Sezione Operativa Territoriale (SOT) di Ponte Chiasso e i militari della Guardia di Finanza del Gruppo di Ponte Chiasso hanno sottoposto a controllo due cittadine cinesi residenti in Italia, sorprese nell’atto di introdurre, nel territorio italiano, scarpe e accessori di una nota griffe di moda non dichiarati ai fini doganali per un valore complessivo di oltre 15’000 euro.

Alla domanda di rito, volta a conoscere se trasportassero merci al seguito, le due donne hanno risposto negativamente; nel corso del controllo, tuttavia, sono stati rinvenuti, all’interno del veicolo, quattro sacchetti di plastica trasparente ed un cartone contenenti 61 cinture, 15 borse, 3 zaini e 146 paia di scarpe della maison del lusso Bally.

Constatata l’irregolare introduzione della merce è sorta l’obbligazione doganale del pagamento dei diritti all’importazione, dovuti nella misura complessiva di 4’621 euro, a titolo di dazio e IVA. Inoltre, a seguito dell’accertamento della condotta di inesatta dichiarazione di merce soggetta al pagamento di diritti doganali ai ciascuna delle transitanti è soggetta al pagamento della sanzione amministrativa pari, nel minimo edittale, a 30’000 euro, poiché l’ammontare dei diritti evasi è superiore a 4’000 euro. In attesa della definizione dell’obbligazione doganale e del pagamento della sanzione, la merce è stata trattenuta presso gli uffici doganali.

  • 1