Chiasso: "Troppe antenne 5G!"
Consegnata una mozione interpartitica per arginare l’installazione di nuove antenne
Redazione
Chiasso: "Troppe antenne 5G!"
Chiasso: "Troppe antenne 5G!"

L’arrivo del 5G non cessa di far discutere. Questa volta il problema è la continua installazione di nuove antenne nel comune di Chiasso, dove sono attualmente presenti 11 antenne, a cui si aggiungono 4 nuove domande, di cui 1 antenna già esistente dunque “potenziata” per un totale previsto di 14 antenne. In una mozione interpartitica, i firmatari Patrizia Wasser, Carlo Coen, Davide De Donatis, Otto Stephani, Antonia Boschetti e Jessica Bottinelli, chiedono al Municipio di Chiasso di decretare una moratoria riguardante l'installazione di nuove antenne per la telefonia mobile su tutto il territorio di Chiasso fintanto che le nuove normative atte a disciplinare la loro posa siano entrate in vigore, e di prendere contatto con gli altri Cantoni/ Comuni che hanno già decretato la moratoria per verificare se siano stati promossi degli studi scientifici al riguardo. Questo perché le compagnie telefoniche potrebbero utilizzare insieme le stesse antenne, riducendone così notevolmente il numero. Invece adesso ogni compagnia installa le proprie, aumentandone così notevolmente il numero.

A giustificazione della richiesta viene sostenuto che i rischi concernenti questa tecnologia non sono purtroppo ancora completamente conosciuti, affermando che “quello che per il momento si sa è che oltre 230 rappresentanti del mondo scientifico – di 40 Paesi – hanno espresso una seria preoccupazione per l'esposizione permanente ai campi elettromagnetici. Campi elettromagnetici che provocano danni agli organismi viventi (uomini, animali e vegetali) anche rimanendo sotto le soglie limite imposte oggi a livello internazionale.”