Comunali 2024
Castel San Pietro, ecco i candidati del PLR
Redazione
un mese fa
Il partito svela inoltre i suoi obiettivi per la prossima legislatura.

La Sezione del Partito Liberale Radicale di Castel San Pietro, presenta le liste dei candidati per le elezioni comunali di aprile 2024. In corsa per il Municipio vi sono Massimo Bossi, Luca Cereghetti, Floriano Prada, Luca Solcà (municipale uscente), Stefano Terzi e Marco Villa. La lista del Consiglio Comunale è invece composta da Enzo Albini, Marco Bischof, Massimo Bossi, Luca Cereghetti, Giacomo Galli (verdi liberali), Lamberto Kübler, Floriano Prada, Nora Prada, Carlo Rampinini, Elia Solcà, Luca Solcà (municipale uscente), Sheila Gemma Terzi, Stefano Terzi e Marco Villa.

Gli obiettivi strategici

Per il partito la prossima legislatura riveste un'importanza cruciale nella definizione del futuro di Castel San Pietro. Per questo motivo, si è posto obiettivi strategici di rilevanza. Ecco quali. 

Comparto Nebbian

La progettualità a Castel San Pietro "è ampia e ben presente, ma il comparto del Nebbian è in difficoltà a causa della mancanza di una visione chiara e precisa", sostiene il PLR di Castel San Pietro. Come gruppo intende adoperarsi per trovare una soluzione che "renda il comparto funzionale, definendo le aree di svago, le aree produttive, gli accessi e gli scopi che esso deve soddisfare (crediamo che accanto al calcio anche altre attività sportive potrebbero trovare spazio) cercando vie per la loro realizzazione".

Scarti (Rifiuti)

Un altro obiettivo chiave è la gestione corretta dei rifiuti e la copertura dei relativi costi tramite tasse causali. "A Castel San Pietro la gestione dei rifiuti solidi urbani è efficace, ma ci sono carenze nella gestione del verde, dell’umido e degli ingombranti. La Sezione sostiene una soluzione di collaborazione con realtà vicine. La soluzione di grandi problemi passa attraverso l’unione di forze, l’approccio del fai da te, benché meritevole, non basta più".

Centro Paese

Il progetto del centro paese "riceve molta attenzione, ma la realizzazione è ancora lontana", ritiene il partito. "Le strutture temporanee prefabbricate offrono soluzioni sicure e funzionali a costi contenuti. Proponiamo di esaminare una soluzione transitoria per migliorare il decoro del comparto e renderlo più funzionale e fruibile in attesa del progetto definitivo".

Finanze

Infine per il PLR il comune deve continuare ad essere attrattivo. "Accanto ad una politica che promuove nuove idee ed iniziative in vari ambiti è fondamentale affiancare una politica che garantisca una oculata gestione delle casse pubbliche e che permetta una tranquillità finanziaria anche per gli anni futuri. Sì a nuovi investimenti ma con un occhio attento alla loro sostenibilità, l’attuale moltiplicatore al 55% è un valore aggiunto che ci impegniamo a mantenere".

I tag di questo articolo