Ticino
Aumentano i frontalieri in Ticino
Immagine CdT/Gabriele Putzu
Immagine CdT/Gabriele Putzu
14 giorni fa
Nel secondo trimestre dell’anno erano 75'795, il 3.4% rispetto allo stesso periodo del 2021. Un dato in rialzo anche se paragonato ai primi tre mesi di quest’anno

Erano 75'795 i frontalieri registrati in Ticino nel secondo trimestre dell’anno, un aumento dell’’1.3% rispetto al periodo gennaio-marzo. Se paragonato al secondo trimestre del 2021 l’aumento è stato del 3.4%. Lo mostrano i dati pubblicati oggi dall’Ufficio federale di statistica. A livello svizzero i frontalieri -sempre nel secondo trimestre di quest’anno- erano 369'728, l’1.3% in più rispetto ai tre mesi precedenti e il 6% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

I settori con più lavoratori frontalieri
Nel secondo trimestre dell’anno il settore, a livello svizzero, con più lavoratori era quello terziario, con 250'997 dipendenti. Un aumento dell’1.4% rispetto ai primi tre mesi del 2022 e del 7% se si fa un paragone con lo stesso periodo del 2021. L’aumento più marcato rispetto al periodo marzo-giugno dello scorso anno si è registrato nel settore primario, dove -mostrano i dati dell’UST- i lavoratori frontalieri sono aumentati del 9.8%.

© Ticinonews.ch - Riproduzione riservata