Ascona si trasforma in New Orleans a ritmo di jazz
Il gemellaggio con la città sul Mississippi è ufficializzato da una visita di quattro giorni al festival della sindaca LaToya Cantrell accompagnata da una delegazione della Louisiana
di Keystone-ATS
Ascona si trasforma in New Orleans a ritmo di jazz
Immagine archivio CdT/Reguzzi

Giovedì prenderà il via la 38esima edizione di JazzAscona, quest’anno nel segno del gemellaggio ufficiale con New Orleans. Oltre 350 gli eventi proposti fino a sabato 2 luglio. Lo indicano in una nota odierna gli organizzatori, sottolineando che dopo due edizioni annullate a causa della pandemia si tratta di “un ritorno in grande stile”.

Un gemellaggio musicale
Il gemellaggio con la città sul Mississippi è ufficializzato da una visita di quattro giorni al festival della sindaca LaToya Cantrell accompagnata da una delegazione della Louisiana. Una sessantina inoltre i musicisti ospiti provenienti da New Orleans, prosegue la nota. Un’edizione questa nella quale il festival occuperà tutto il borgo di Ascona e non soltanto il lungolago dove si trovano i palchi. Tutti i concerti e le attività saranno gratuite.

Chi e quando
Giovedì il festival si aprirà con il concerto della “regina del new soul” Erica Falls nonché dal gruppo degli Indiani del Mardi Gras di Bo Dollis & The Wild Magnolias. Non mancheranno artisti svizzeri e ticinesi, tra questi il trombettista Nolan Quinn, fresco vincitore dello Swiss Jazz Award 2022 che gli verrà conferito proprio nell’ambito di JazzAscona. Il festival si chiuderà sabato 2 luglio con un gran finale e due ospiti d’eccezione, la nota cantante jazz americana Dee Dee Bridgewater accompagnata dalla New Orleans Jazz Orchestra e la bassista danese Ida Nielsen, prediletta di Prince.

  • 1